Franco Morbidelli: “Non ci sono eredi di Valentino Rossi”

Franco Morbidelli
Franco Morbidelli (©Getty Images)

Franco Morbidelli è il dominatore del campionato mondiale Moto2 2017. Considerando il suo rendimento dello scorso anno non siamo stupidi di vederlo in testa. Però si sa, che non è mai semplice mettersi dietro rivali molto forti come quelli con cui deve fare i conti.

Attualmente ha 34 punti di margine su Thomas Luthi e 57 su Miguel Oliveira. Mentre il compagno Alex Marquez è distante 61 lunghezze. La stagione è ancora lunga e dunque non bisogna adagiarsi sugli allori. Il 22enne italo-brasiliano ne è consapevole. E’ molto concentrato sul suo obiettivo di vincere il titolo, per poi sbarcare in MotoGP da campione. Il suo approdo nella top class è ufficiale da settimane e dunque lui vuole arrivarci al meglio.

Franco Morbidelli parla di Moto2, Valentino Rossi e altro

Franco Morbidelli ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport in cui ha, inevitabilmente, commentato questo 2017 di grandi soddisfazioni per lui: «Nessuno si sarebbe aspettato tanto. E’ realtà, però è talmente bello che sembra un sogno. Pressioni? Normalmente, sono sereno. Quando sono a casa, sono tranquillo, e quando sono alle gare faccio il mio lavoro al massimo. Non ho pressioni».

Gli viene domandato se è l’erede di Valentino Rossi e che effetto gli fa questo accostamento, sicuramente impegnativo per qualsiasi pilota: «Mi lusinga, è una cosa bella da sentirsi dire. Ma è una bugia, di Vale ce n’è uno. E non ce ne saranno mai più. Certo, non è eterno. Un giorno smetterà, e ci saranno dei piloti che prenderanno il suo posto, ma non credo con la stessa grandezza. Lui è un’eccezione dello sport, della vita».

Morbidelli fa parte della VR46 Riders Academy e dunque conosce molto bene il nove volte campione del mondo. A proposito del loro rapporto afferma: «Lo vedo quasi tutti i giorni, è contentissimo almeno quanto meno, se non di più. E vederlo così contento per me mi rende ancora più contento. Mi dà consigli e mi sprona a migliorare, è un amico sempre pronto a darti una mano».

Il Motomondiale ad agosto tornerà con le gare ravvicinate di Brno e Spielberg. In Repubblica Ceca il leader del campionato mondiale Moto2 sfoggerà una tuta inedita. Essa avrà infatti i colori del Brasile, terra di cui ha origini la madre. La cosa è stata ufficializzata a San Paolo, dove Franco si è recato per un evento dello sponsor Estrella Galicia. Lui ha dichiarato: “Tutti conoscono il legame con questo Paese, mi sento un po’ brasiliano. E’ speciale essere in Brasile, è la patria di mia madre. Spero di tornare presto, magari per una gara di MotoGP”.

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)