Cal Crutchlow: “Voglio un compagno di squadra”

Cal Crutchlow (Getty Images)

Cal Crutchlow sembra stanco di recitare il ruolo di prima donna all’interno del team Honda LCR di Lucio Cecchinello. Il pilota britannico ha una Honda clienti, che di clienti ha ben poco. Non a caso l’anno scorso è riuscito nell’impresa di vincere addirittura 2 Gran Premi in MotoGP. Quest’anno l’inizio di stagione è stato addirittura migliore di quello dell’anno passato.

Cal Crutchlow però sembra continuare ad avere il vizietto di cadere un po’ troppo spesso. Tralasciando le prove, quest’anno su ben 9 Gran Premi sono arrivate 3 cadute già. Nonostante ciò i risultati comunque sono ottimi, quest’anno è già arrivato anche un podio e Cal Crutchlow ha già firmato anche il rinnovo con contratto consegnato direttamente dalla casa madre HRC.

Crutchlow non vuole più tutte le responsabilità su di sé

Nei mesi scorsi però si era fatta strada l’ipotesi di affiancare a Cal Crutchlow un altro pilota. Lo stesso Lucio Cecchinello aveva parlato di questa eventualità, chiarendo naturalmente che bisognava valutare i costi dell’operazione e tutto il resto. Il nome più caldo sino a qualche mese fa era quello di Franco Morbidelli, ma ora la situazione è un po’ diversa. Tanti i piloti che salirebbero volentieri sulla moto del Team LCR.

Questa volta sulla questione però ad esporsi in prima persona è stato proprio Cal Crutchlow, che, come riportato da “TuttoSport” ha così dichiarato: “Il prossimo anno vorrei un compagno di squadra. Sono stanco di avere su di me le responsabilità di tutto il team. Mi piacerebbe vedere la mia squadra occuparsi anche di qualcun altro. Può sembrare strano, ma quando sei da solo tutti pensano a te. Nei box aspettano tutti in piedi te, solo te, ma in realtà vorrebbero anche loro un altro pilota. Naturalmente sarebbe più difficile gestirne due, ma anche più bello”.

Antonio Russo