Vettel si prepara a conquistare la pole

Sebastian Vettel ©(Ferrari Twitter)

La terza sessione di libere dell’Austria si è aperta con il gran vociare del paddock della F1 a proposito della sostituzione del cambio di Hamilton, annunciata a “tradimento” soltanto nella serata di venerdì, forse per non dare chance in più alla Ferrari, ma in realtà programmata da tempo e comunicata alla FIA lo scorso martedì.

Sotto le nuvole e con un clima mite scatta il semaforo vedere! Grosjean, Magnussen e Vandoorne i primi in pista. Quindi i big Raikkonen ed Hamiton.

Appena uscito Carlos Sainz fermo sul tracciato con la sua Toro Rosso causa motore

Dopo un quarto d’ora 1’06″082 per Max Verstappen, in testa davanti all’altra Red Bull di Ricciardo e Daniil Kvyat.

A 40′ dalla fine Vettel con nuove ultrasoft conquista la seconda piazza e pochi minuti dopo è in vetta con 1’05″384. Bottas secondo, poi Ham. Raikkonen 5°.

Da segnalare un sorprendente Palme, ottavo con la Renault, a precedere Magnussen su Haas e Ocon su Force India. Come ieri deve rincorrere la Williams. Fuori dai dieci con entrambi i pilota la McLaren.

Raikkonen si chiede se Magnussen lo ha ostacolato volontariamente

Sainz di nuovo in azione dopo il guasto alla PU

A 20′ dalla bandiera a scacchi Vettel, ancora davanti a Bottas e Hamilton. Sauber sempre ultima in compagnia della Williams.

A un quarto d’ora dalla fine Lewis balza al vertice con 1’05″361

Salvo Ericsson e Wehrlein che hanno firmato il tempo con le supersoft, tutti gli altri stanno utilizzando la mescola ultramorbida.

Ed è di nuovo Ferrari!

Quando mancano 10′ frenata al limite per il #44 che va a finire sulla ghiaia alla curva 3. Possibili problemi per la sua Mercedes visto che prosegue a passo lento

Per Ham prove finite, per un guasto al disco freno anteriore destro.

Bandiera a scacchi! Sebastian Vettel, primo su Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Quarto Kimi Raikkonen seguito dalle Red Bull di Verstappen e Ricciardo e dalla Haas di Magnussen e Grosjean.