Penalty per Hamilton, -5 in griglia di partenza

Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton segna il miglior crono nelle prime due sessioni di prove libere del G d’Austria. Risponde così il campione della Mercedes alle due settimane di polemiche dopo i fatti di Baku. Ma arriva una doccia fredda per lui, un jolly per la Ferrari. Il cambio della sua Freccia d’Argento è andato ko prima delle sei gare previste dal regolamento, quindi sarà retrocesso di cinque posizioni in griglia di partenza.

Una ghiotta occasione per le Rosse di Maranello che sono approdate al Red Bull Ring con novità aerodinamiche che hanno portato migliorie. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno scelto nuovi rapporti del cambio, una strategia che può essere adottata una sola volta durante il campionato. “E’ stato una buon venerdì, nella seconda sessione ho perso un po’ di tempo quando abbiamo dovuto sostituire una candela sul motore. Ma i ragazzi hanno lavorato molto bene per farmi tornare in pista – ha dichiarato Lewis Hamilton -. Siamo stati in grado di lavorare secondo il programma previsto, nonostante il difetto… Credo che siamo di nuovo di fronte ad una battaglia entusiasmante con la Ferrari”.

La sanzione è stata ufficializzata solo nella serata di ieri, ma Mercedes aveva informato i direttori di gara della sostituzione del cambio già martedì. Hamilton potrebbe ottenere la sua 67esima pole position al Red Bull Ring, raggiungendo il record di Michael Schumacher. Ma in questa miglior ipotesi partirà dalla sesta posizione. Un bel colpo di fortuna per Vettel e Raikkonen che non dovranno farsi sfuggire l’occasione.