Alex Zanardi ancora da record

Alex Zanardi (©BMW Official)

Non c’è modo migliore per prepararsi ad un campionato mondiale che firmare una prestazione da guinness. Lo sa bene Alessandro Zanardi che lo scorso weekend ha gareggiato nel gara di triathlon Austria-Kärnten a Klagenfurt tagliando il traguardo dopo 9 ore, 8 minuti e 38 secondi. La competizione, che l’ha visto classificarsi 27° assoluto tra 3000 partecipanti, comprendeva 3,8 km di prova a nuoto nel lago Wörthersee, 180 km di ciclismo e 42,2 km di corsa.

“È una sensazione fantastica finire con un crono del genere”. Ha dichiarato al termine. “Mentre partecipi alla gara ti dici che non lo rifarai mai più e infatti l’ho pensato molte volte, ma quando si taglia il traguardo è semplicemente bellissimo. Dopo la prima parte della sezione ciclistica ho avuto all’improvviso un grande black-out. Ero veramente stanco, ho regolato il mio ritmo e in qualche modo sono riuscito a gestirmi per chiudere molto bene. Sono felicissimo per la velocità registrata in quella parte. Nuotare è stato più faticoso perché l’acqua “dolce” non aiuta”.

“Infine per quanto riguarda la corsa nella mia carrozzina olimpica, penso di aver fatto un importante miglioramento dal punto di vista tecnico, tuttavia non è stato possibile raggiungere una buona velocità a causa del traffico. Quando ci si trova in una maratona con un circuito breve di due giri, nel secondo ci si trova come a Times Square a New York alla Vigilia di Capodanno”. Ha proseguito nell’analisi. “Ad ogni modo alla fine sono riuscito a completare in un tempo molto buono, anche se sarebbe stato ancora meglio finire un secondo sotto le nove ore. In generale, è stata una buona preparazione in vista delle Hawaii. Penso di essere diventato un triatleta migliore di quanto non lo fossi due anni fa quando vi ho gareggiato l’ultima volta”.

Il triathlon dell’Isola del Pacifico avrà luogo il 14 ottobre nell’area di Kona sulla Big Island.

Chiara Rainis