Loris Baz operato per la sindrome compartimentale

 Loris Baz (©Getty Images)

Bloccato da lancinanti dolori al braccio destro il pilota Avintia Loris Baz ha dovuto ricorrere a un intervento chirurgico per cercare una soluzione ad un problema che poteva diventare invalidante. Il francese, approfittando della pausa estiva della MotoGP, si è recato ad Aix-en-Provence per affidarsi alle cure del dottor Olivier Dufour e cercare così di mandare in archivio la sindrome compartimentale, che altro non è che un aumento pressorio degli arti che impedisce il normale flusso sanguigno.

“Una cosa molto comune tra i piloti. Ha affermato l’ex SBK al sito ufficiale della serie. “Dalla prima gara in Qatar ho iniziato a sentire fastidio al braccio. Non ho mai avuto problemi ma questa moto è molto fisica. All’inizio ho pensato si trattasse di una tendinite, ma dopo altre analisi abbiamo avuto l’esatta diagnosi. Ho parlato con diversi specialisti e alla fine Randy De Puniet mi ha consigliato il dottor Dufour. Adesso farò una settimana di riposo e poi potrò iniziare ad allenarmi”.

Il 24enne è reduce da una gara in Germania iniziata dalla quattordicesima piazza e conclusa in diciannovesima per alcuni problemi di aderenza con la gomma posteriore. “Non so cosa sia successo, però mi era capitata la stessa cosa ad Assen”. Il suo racconto. “Nel primo giro il feeling con la copertura nuova era buono e ho potuto superare alcuni piloti. Dopo dieci passaggi invece, ho iniziato a perdere grip, con la sensazione di guidare sul bagnato. In quattro curve mi sono mangiato un secondo. Non era il risultato che volevo, ad ogni modo la prima metà di campionato non è stata tanto male. Sono felice del lavoro che abbiamo fatto”. Ha poi concluso.

Loris Baz ha infine garantito che sarà al via del prossimo round della MotoGP previsto in Repubblica Ceca sul circuito di Brno dal 4 al 6 agosto.