Valentino Rossi, ora sta sempre in testa (VIDEO)

Valentino Rossi (Twitter)

Valentino Rossi, un nome che negli anni è diventato sinonimo di velocità, sintesi perfetta di una MotoGP che ha abbandonato l’agonismo per abbracciare lo spettacolo, che ha detto addio alla meccanica per affidarsi all’elettronica. Il Dottore in 20 anni ha fatto da tramite tra quello che era e quello che è oggi il Motomondiale. Eppure una delle domande che attanaglia l’opinione pubblica da sempre è: Valentino, spogliato delle sue vittorie, sarebbe sempre lo stesso?

Probabilmente si, perché è un pilota che trascina le folle. I suoi caschi, quel suo modo di guidare dolce, che diventa subito sporco se c’è da fare a sportellate con l’avversario di turno. Poi i modi di festeggiare, variegati e tutti pazzi, insomma Valentino Rossi è Valentino Rossi non solo per le sue tante vittorie, ma anche e soprattutto per i suoi modi di fare, in pista e fuori.

Rossi, una carriera ad adattarsi

Come tutti i campioni divide, ma allo stesso tempo unisce. Tra le sue qualità migliori poi la sua capacità ad adattarsi praticamente a tutto: alle nuove categorie, ai nuovi tracciati, ai nuovi avversari, alle nuove moto, praticamente a tutto. Il 46 però ha dimostrato di riuscire ad adattarsi persino al tempo.

Le fasi di Rossi sono molteplici, siamo passati dalla giovane promessa, all’astro nascente sino ad arrivare al campione affermato, poi è arrivata la caduta nella polvere e la rinascita dalle proprie ceneri. Ora Valentino Rossi è il vecchio pilota che in fondo, in fondo alla fine è sempre lì a battagliare con i primi e se può piazza la zampata.

Il 10° titolo non è affare semplice, ma la vittoria ad Assen ha lanciato un segnale forte e pesante: Rossi c’è. Il Dottore, nonostante i 38 anni e uno stato di forma lontano parente di quello visto 10 anni fa è ancora lì con i primi. Insomma Valentino Rossi sta invecchiando, ma non è ancora da buttare. In fondo come fai a dire di smettere a uno che da 3 anni è vice-campione del mondo e anche quest’anno sta lottando per il titolo?

Nel paddock tedesco come sempre sono comparsi tantissimi tifosi del Dottore e uno in particolare ha colto l’attenzione delle telecamere. Un fan, infatti, ha indossato un curioso cappello con sopra una action figure proprio di Valentino Rossi, che saluta festante. Vale intanto mette nel mirino il 10° titolo perché in fondo si sa, che uno come lui vuole stare sempre in testa e l’avrà capito anche questo simpatico tifoso.

Antonio Russo