Andrea Iannone: “Schwantz parla sui giornali”

Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone non sta vivendo un bel momento, ma a peggiorare le cose ci pensano ancora fattori esterni. Kevin Schwantz ad esempio si ero protagonista di un commento davvero velenoso sull’ex Ducati dichiarando che secondo lui l’italiano farebbe meglio a dedicarsi ai kart visto che non ha più voglia di correre in MotoGP.

Come riportato da “Sky Sport”, Andrea Iannone ha così dichiarato sulla questione Kevin Schwantz: “Con i kart ci giro sempre perché mi piace e mi diverto. Io personalmente ho sempre stimato Kevin come persona, ma soprattutto come pilota. Ho sempre avuto non un grandissimo rapporto con lui, ma comunque buono e bello. Ci siamo parlati un po’ ad Austin. Mi dispiace che lui abbia detto queste cose di me sui giornali e non in faccia. Ci siamo visti in questi giorni nel paddock e non mi ha detto niente”.

La Suzuki lavorerà sodo per migliorare

L’italiano ha poi proseguito: “Io credo che comunque un uomo, soprattutto lui che potrebbe essere mio padre, sarebbe meglio che a un figlio gli dica quello che pensa e se lo vuoi far ragionare lo fai ragionare. Invece, in questo modo qua per me è stata una po’ una delusione. Io comunque capisco tutto e non me la prendo. Penso che quando la gente parla così tanto è perché tu hai un peso, fai rumore in ogni posto che vai e quindi è solo una cosa positiva”.

Andrea Iannone ha poi concluso: “Credo che oggi sia stato un peccato partire così indietro. Dopo i primi giri ho avuto un buon passo. Guidavo bene e con fiducia. Sono davvero felice per questo. Dobbiamo comunque migliorare alcune cose. Io non mi arrendo e sono sicuro che anche la Suzuki lavorerà sodo per migliorare. La moto purtroppo scivola molto e quando ho frenato mi è partita al posteriore”.

Antonio Russo