MotoGP Sachsenring, Valentino Rossi: “Non siamo competitivi”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Problemi per Valentino Rossi sul bagnato al Sachsenring. Una crisi che, però, riguarda tutti in Yamaha. Anche Maverick Vinales ha fatto fatica con la pioggia. Lo spagnolo ha fatto pure peggio del Dottore in Qualifica.

Domani il nove volte campione del mondo partirà dalla nona casella della griglia, in terza fila. Una posizione agguantata alla fine, dopo aver montato la gomma dura nella speranza che la pista si asciugasse. Forse con un tentativo in più avrebbe potuto fare anche leggermente meglio. Però rimangono i problemi della M1 quando il tracciato non è asciutto. Grosse difficoltà per tutti i piloti, anche i Tech3.

MotoGP Sachsenring, Qualifiche: parla Valentino Rossi

Valentino Rossi ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine delle Qualifiche MotoGP dal Sachsenring: “Come spesso accade in questa stagione, grandissima differenza tra una pista e l’altra. Di feeling sulla moto, di come lavorano di gomme… Cambia moltissimo. Questa è la grande novità del campionato di quest’anno. Anche qui è successo e siamo in difficoltà. Non siamo particolarmente competitivi in tutte le condizioni, ma peggio sul bagnato. Sull’asciutto comunque stamattina ero andato abbastanza bene. Il passo non è nulla di speciale, però non sono neanche lontano”.

Crisi Yamaha notevole sul bagnato ed è difficile da spiegare, visto che una settimana fa in Olanda con la pioggia il pesarese andava bene con la M1: “Non capiamo il bagnato. In queste condizioni l’anno scorso eravamo molto competitivi, ma anche ad Assen con il telaio nuovo andavamo molto forte. E invece qui sul bagnato soffriamo molto. Siamo in difficoltà, siamo più lenti sia delle Honda che delle Ducati”.

Ovviamente Rossi auspica di correre su una pista non bagnata, spera che non piova e di poter dunque gareggiare sull’asciutto domani: “Abbiamo provato molte cose diverse – riporta Speedweek -. Ma siamo stati mai abbastanza forte. Domani può succedere di tutto. Spero in una gara asciutta perché in condizioni asciutte non siamo lontani. Ma dobbiamo migliorare per il warm-up, indipendentemente dal fatto che la pista bagnata o asciutta. Abbiamo bisogno di essere più forti”.

A Valentino viene domandato delle gomme e della loro incidenza, visto che lo scenario in pista cambia da weekend a weekend sconvolgendo tutto a volte: “Non so cosa succeda. E’ difficile da capire. Zarco la settimana scorsa ad Assen con la Yamaha 2016 era in pole position. Sette giorni più tardi qui in Germania è 19°. Stessa moto, nelle stesse circostanze, sotto la pioggia. Quindi non è la moto. Io col telaio nuovo ero così forte ad Assen sul bagnato, qui ho un sacco di guai. Questo è difficile da capire… Un mistero”.

Come il Dottore, anche Maverick Vinales ha avuto grossi problemi sul bagnato. Sul suo compagno e sulle difficoltà riscontrate questo il momento del numero 46 del team Movistar Yamaha: “Non so le preoccupazioni di Maverick. Ma perdiamo in accelerazione rispetto alle altre moto. Sembra che abbiamo meno trazione e siamo più lenti in uscita dalle curve”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)