Danilo Petrucci: “La Michelin non ha visto tutte le gomme”

Danilo Petrucci (Getty Images)

Danilo Petrucci è tra i protagonisti di queste ultime gare. Lui, pilota Ducati non ufficiale è riuscito grazie ai podi del Mugello e di Assen addirittura a sopravanzare nella classifica generale il quotato Jorge Lorenzo. Il pilota italiano ha attirato su di sé gli occhi di diversi team, l’Aprilia ad esempio sarebbe ben felice di abbracciarlo l’anno prossimo.

Alla fine di queste prime prove libere, come riportato da “Motorsport.com” , Danilo Petrucci ha così dichiarato: “Il consumo è palese, le gomme calano tantissimo. Certo non siamo ai livelli di Barcellona, ma c’è molto degrado. I tempi sono arrivati tutti al primo giro, mentre nelle successive tornate tutti hanno fatto fatica. Forse la Michelin non ha visionato tutte le gomme”.

La vittoria prima o poi arriverà

Ancora il pilota della Pramac ha continuato: “Penso che in parecchi abbiano prima provato la gomma obbligatoria e poi una differente mescola, sino a passare a quella morbida. Non c’è tempo per capire il reale comportamento degli pneumatici, ma un drop iniziale è stato sin da subito ben chiaro”.

Sul comportamento delle Ducati in questa pista Danilo Petrucci ha commentato: “L’asfalto nuovo non credo ci favorisca, quello c’è per tutti. La Ducati qui va forte, ma credo che noi, Honda e Yamaha eravamo tutti alla pari. Al Mugello eravamo veloci, a Barcellona eravamo più lenti, ma comunque ha vinto una Ducati, mentre ad Assen abbiamo quasi vinto. Credo che anche qui possiamo essere competitivi”.

Infine, Danilo Petrucci ha così concluso: “Essere sempre tra i primi è la conferma che stavo cercando. Sono vicino alla vittoria. A me interessa stare con i primi 5, poi arriverà prima o poi una gara in cui andrà tutto per il verso giusto”. Insomma Petrucci sembra decisamente carico in vista dei prossimi appuntamenti.

Antonio Russo