Andrea Iannone: “Mi sta rovinando l’esistenza”

Andrea Iannone (Getty Images)

Andrea Iannone si è ritrovato in pochi Gran Premi dalle stelle alle stalle. Designato come astro nascente del motociclismo italiano dopo la prima vittoria in MotoGP conseguita l’anno passato ha fatto il grande salto dalla Ducati alla Suzuki. All’inizio il passaggio sembrava vincente, il pilota italiano nella prima gara aveva lottato con i primi sino alla sfortunata caduta, poi nelle gare successive, l’inspiegabile tracollo.

Come riportato da “Sky Sport”, Andrea Iannone, ha così dichiarato in merito alle prove libere: “Nella vita si dice che c’è sempre una prima volta per tutto e questa è stata la mia prima volta. Ho tante difficoltà, questo è innegabile, i risultati parlano chiaro. Faccio fatica, io provo a fare del mio meglio, ma non mi riesce. Ho sempre fatto molto meglio in passato, ma questa è ora la situazione”.

C’è speranza, ma anche tanto scoramento

Il pilota della Suzuki ha poi continuato: “Io  spero che magari già da domani cambi qualcosa, ma in questo momento non saprei come fare. Io non sono felice, vivo le mie giornate in maniera triste, ma innervosirsi è inutile. Le moto sono la mia vita e non riuscire ad essere competitivo mi sta rovinando l’esistenza. In questo momento posso solo continuare a lavorare con il mio team e non mollare per andare avanti”.

Andrea Iannone naturalmente si prende le proprie responsabilità, ma non si addossa tutte le colpe: “Penso che non sono solo io in difficoltà. In questo momento è davvero difficile essere più veloci di così. Credo sia difficile accettare determinate cose, ma per la squadra è lo stesso. Siamo sulla stessa barca e dobbiamo cercare di uscire da questa situazione insieme”.

Insomma Andrea Iannone è proprio con il morale sotto i tacchi dopo la terribile giornate che lo ha visto protagonista con una caduta e il 24° posto finale nelle libere.

Antonio Russo