MotoGP Sachsenring, Valentino Rossi: “Gara flag to flag un problema”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi è reduce dalla vittoria di Assen e vuole confermarsi al Sachsenring. Da domani si scende in pista in Germania e cercherà di essere veloce già dai primi turni di prove libere.

Il nuovo telaio montato sulla sua Yamaha ha dato i risultati che lui si aspettava. Adesso il Dottore riesce a guidare come preferisce ed è più efficace in curva. Potrebbe essere arrivata la svolta per il nove volte campione del mondo. Però è importante avere continuità in un campionato così imprevedibile. Ci sono quattro piloti in 11 punti e molto cambia da una gara all’altra.

MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi in conferenza stampa

Valentino Rossi oggi è intervenuto in conferenza stampa dal Sachsenring è si è così espresso: “Sono contento per Assen perché non vincevo da Barcellona 2016, è stata importante per il campionato, che è interessante. Mai come quest’anno le cose cambiano a ogni gara, tutto è aperto e noi siamo lì. Sarà importante essere competitivi anche qui, perché questa pista è diversa rispetto ad Assen”.

Il meteo può influenzare il weekend di gara, come già avvenuto nel 2016, quando lui sbagliò scelta e finì solamente ottavo alla fine: “Il meteo è previsto brutto, quindi bisognerà farsi trovare pronti. L’anno scorso è stata una gara pazza, con flag-to-flag e la pista che si è asciugata rapidamente. Siamo rimasti fuori e non si è rivelata la strategia giusta. Abbiamo buttato via tutto. Spero in una gara che sia tutta asciutta o tutta bagnata. Ma cercherò di essere più pronto e sveglio in qualsiasi condizione”.

La Yamaha anche al Sachsenring come ad Assen avrà un telaio vecchio e uno nuovo, se ci sarà gara flag-to-flag una delle due moto non avrà l’ultimo molto gradito a Valentino. Queste le sue considerazioni: “In caso di flag-to-flag sarebbe una situazione interessante. Non abbiamo avuto tempo per avere due telai, però forse la situazione cambierà per Brno dopo la sosta. Una gara flag-to-flag potrebbe essere un problema. Partirò comunque con la moto nuova, perché mi sento bene, però proviamo anche quella vecchia per avere un punto di riferimento ed essere pronti”.

Dani Pedrosa in lotta per il titolo nonostante i tanti punti di distanza? Valentino crede di sì: “La sua situazione spieghi in parte questo campionato. Prima di Assen ero quinto con 28 punti di distacco e lui era davanti. Dopo Assen io sono terzo a 7 punti e lui sembra fuori dai giochi, ma non è vero. Ad Assen non si è sentito bene e non è andato forte, però da domani sarà uno dei rivali più pericolosi. Qui al Sachsenring è sempre in grado di essere competitivo, non dobbiamo scordarci di lui”.

Al Sachsenring hanno riasfaltato la pista e ciò rappresenta un’incognita in termini di grip e gomme. Valentino Rossi commenta così: “La situazione dell’asfalto sarà una grande sorpresa per tutti. Nessuno sa nulla. Purtroppo neanche Michelin ha potuto venire qui a fare dei test o anche con altri tester. Speriamo sia stato fatto un buon lavoro. E’ impossibile ora dire se a noi andrà a bene. Domani dovrebbe essere asciutto, mentre sabato e domenica no. Bisognerà essere veloci e pronti per ogni condizioni”.


Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)