Dovizioso: “Voglio andare in vacanza in testa al mondiale”

Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Al comando della classifica generale con 115 punti, quattro in più di Maverick Vinales Andrea Dovizioso si prepara al Gp di Germania con l’obiettivo di mantenere la posizione, ma soprattutto di fare meglio del quinto posto di Assen dello scorso weekend.

“Non posso che fare un bilancio positivo della mia stagione finora. Primo dopo otto gare è fantastico se poi si pensa che non era nelle attese”. Ha dichiarato il forlivese alla vigilia del fine settimana del Sachsenring. “Questo sarà l’ultimo appuntamento prima della pausa estiva, dunque mi auguro di poter conservare la leadership. So che sarà difficile. In tanti potranno essere veloci, inoltre ormai ogni corsa regala qualche colpo di scena. Tra l’altro troveremo l’asfalto nuovo che renderà ancora più importante il degrado delle gomme a sinistra, costante su questo circuito presentando numerose curve sinistrorse”.

Per l’occasione la Michelin ha portato 4 coperture anteriori e 4 posteriori. “Avremo a disposizione 10′ di prove in più per lavorarci. Il focus iniziale sarà quindi sugli pneumatici, poi si passerà all’assetto”. Ha proseguito il 31enne.

Quindi tornando ad analizzare il round olandese Andrea Dovizioso ha spiegato: “Per il gran premio abbiamo usato un set-up diverso e ha funzionato. Anche se quinto non è il massimo le condizioni erano piuttosto complesse ed era facile commettere errori sull’asfalto bagnato, senza dimenticare che l’usura della gomma era molto alta. Sono riuscito a rimontare su qualche avversario, però poi ho preferito non prendermi troppi rischi. Mi sono accontentato e ora sono in vetta al mondiale. Con Ducati stiamo lavorando davvero bene, motivo per cui sono soddisfatto”.

“Il meteo influenzerà pesantemente la gara, il che non è una novità”. Ha puntualizzato tornando su quanto lo aspetta da venerdì. “Dovremo capire subito la reazione delle varie mescole. Nessuno ha potuto avere un feedback per capire quali siano quelle giuste. Domenica dovrebbe piovere, quindi tutto può accadere”. Ha concluso.

Chiara Rainis