Drogometro, in 8 minuti rileva sostanze stupefacenti

Drogometro
Traffico notturno © Getty Images

Interessante ed importante novità per quanto riguarda i controlli stradali con ulteriori passi in avanti per quello che riguarda la sicurezza alla guida. Entrerà ufficialmente a far parte della dotazione della Polizia il Drogometro, uno strumento, simile a quello utilizzato per l’alcool test, che permetterà alle forze dell’ordine di capire in un tempo di circa 8 minuti se il conducente del veicolo fermato per i controlli abbia fatto uso di sostanze stupefacenti. Un controllo che darà quindi la possibilità, come nel caso dell’etilometro, di prendere provvedimenti immediati. Lo strumento in questione è già stato utilizzato in via sperimentale in alcune province italiane ed ha dato i suoi frutti, permettendo di fermare in tempo chi fosse alla guida sotto l’effetto di droghe, evitando con ogni probabilità diverse tragedie stradali.

Drogometro, a breve ufficialmente nelle strade

I controlli sono partiti a partire dal giugno del 2015 e la Polizia nelle prossime settimane diramerà i dati relativi ai controlli effettuati con questo nuovo strumento che si preannunciano importanti. Basti pensare, stando a quanto riportato dall’ANSA, che sulla strada statale di Bergamo, due automobilisti su cinque fermati dalla forze dell’ordine sono risultati positivi al controllo. Per effettuare i controlli ci saranno dei camper a disposizione della Polizia che permetteranno agli agenti specializzati di effettuare il test e di avere la risposta in un tempo di circa 8 minuti. Nel caso in cui il test risulti positivo verranno effettuati altri due test immediatamente con i poliziotti che spediranno i tamponi a dei centri specializzati che potranno essere utilizzati come elementi per un eventuale processo.