Valentino Rossi: “Mi sentivo al top per la prima volta”

Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi finalmente ce l’ha fatta. Dopo esserci andato veramente molto vicino a Le Mans, ad Assen è riuscito a vincere la sua prima gara stagionale a 38 anni suonati. Il Dottore ha compiuto l’impresa proprio nel giorno in cui il suo compagno di squadra, nonché leader del mondiale sino ad inizio gara, Maverick Vinales è caduto. Ora sognare il titolo diventa lecito.

Come riportato da “Speedweek.com”, Valentino Rossi ha così commentato a fine gara: “Per me è una sensazione davvero speciale aver vinto questa corsa. Voglio saggiare questo successo almeno per un paio di ore. Sono particolarmente felice che questo successo arrivi al termine di una gara così combattuta con Danilo e Zarco, contro Marc e così via. Sono molto contento anche dal punto di vista tecnico, abbiamo lavorato tanto recentemente su questa moto e finalmente riesco a guidare meglio questa M1”.

Il Dottore ha poi continuato: “Questi 25 punti sono molto preziosi per la coppa del mondo perché così continuiamo ad avvicinarci alla vetta. Non sapevo che eravamo in 4 piloti in 11 punti è davvero una cosa incredibile, la lotta per il titolo è davvero aperta. Ci sono tanti piloti e tante marche diverse in lotta per il titolo”.

Rossi non aveva capito che erano in 4 in 11 punti

Valentino Rossi ha anche analizzato il campionato in generale: “La novità di quest’anno è che le cose possono cambiare da un momento all’altro sempre. Dobbiamo lavorare duro per essere competitivi al Sachsenring. Però ci penseremo fra un po’, ora voglio godermi questa vittoria. Questa è una sensazione davvero meravigliosa”.

Il 46 è sceso nel dettaglio anche sulle gomme: “Le condizioni di gara sono state difficili per tutti, per me è stato difficile anche perché ho una moto con un nuovo telaio. La scelta delle gomme era complicata, sapevamo che sarebbe stata dura, ma abbiamo fatto la cosa giusta. La temperatura era piuttosto bassa. In ogni caso credo che abbiamo scelto le mescole giuste sia all’anteriore che al posteriore”.

Valentino Rossi, in ogni caso si sentiva sicuro di sé: “Francamente ero fiducioso di poter vincere perché per la prima volta mi sentivo al top e ho visto che potevo tenere un buon passo, poi è venuto a piovere ed è stato un po’ come rifare tutto da capo. Le condizioni non erano buone, in alcune curve c’era più acqua in altre meno. In queste situazioni si può rovinare un’intera gara con una caduta”.

Infine il Dottore ha concluso dicendo: “Il campionato è incredibilmente eccitante. Ci sono 4 piloti e almeno 3 marche in lotta per il titolo. Al prossimo appuntamento abbiamo bisogno di un paio di cose per essere al top”.

Antonio Russo