Jorge Lorenzo: “Correre così non aiuta la mia evoluzione”

Jorge Lorenzo (Getty Images)

Jorge Lorenzo è ricaduto ancora una volta in una situazione alquanto tragica. Il pilota spagnolo, dopo l’ottima rimonta nel Gran Premio di Barcellona, che lo aveva portato a suon di sorpassi sino al 4° posto, ad Assen ha concluso la gara al 15° punto. Il tutto mentre il compagno di squadra Andrea Dovizioso ha raggiunto la vetta della classifica mondiale.

Come riportato da “Motorsport.com” Jorge Lorenzo ha commentato: “Veniamo da un weekend meraviglioso a Barcellona, nel quale avevo fatto 2° in qualifica e 4° in gara, ora invece sembra tutto un disastro. Non dobbiamo essere catastrofici. Certo è vero che qui è andata male sia in qualifica che in gara”.

Tutto può cambiare

Lo spagnolo ha poi aggiunto: “Purtroppo ho provato solo pochi minuti sull’asciutto e su questa moto mi manca ancora un po’ di esperienza. Nelle ultime gare eravamo venuti su, quindi credo che al Sachsenring, se ci saranno condizioni climatiche migliori possiamo fare meglio. Come ho già detto, può cambiare tutto da un momento all’altro e noi non siamo così lontani”.

Sul primato di Andrea Dovizioso, invece, Jorge Lorenzo commenta: “Questo dimostra che il potenziale della moto è alto e che si può puntare al podio e alla vittoria. Probabilmente devo solo conoscere meglio la moto e sentirmi a mio agio quando la guido. Ripeto, non siamo lontan, ma penso siamo stati più in difficoltà rispetto a Barcellona. In queste condizioni avevo fatto fatica anche l’anno passato. Correre così non aiuta la mia evoluzione. Viviamola come una parentesi negativa nel mio processo di evoluzione con Ducati”.

Antonio Russo