Valentino Rossi: “Spero in una gara bagnata o completamente asciutta”

Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi può ritenersi decisamente soddisfatto dalle qualifiche per il Gran Premio di Assen. Il pilota della Yamaha ha strappato il 4° tempo, ma cosa più importante, ha dimostrato di avere un ottimo ritmo sia sull’asciutto che sul bagnato a differenza del compagno di squadra Vinales, malinconicamente 11° e molto contrariato a fine sessione.

Valentino Rossi aveva cominciato decisamente alla grande questo campionato di MotoGP, mettendo in fila tre podi consecutivi e conquistando addirittura la vetta del mondiale. Purtroppo però un po’ la crisi di risultati Yamaha, un po’ qualche errore di troppo da parte sua (vedi Le Mans), il Dottore si è ritrovato lontano dal primato.

Rossi curioso di testare la moto sul bagnato

Come riportato da “Speedweek.com”, Valentino Rossi ha commentato l’ottimo risultato delle qualifiche: “Per noi è stata una giornata molto positiva. Era curioso di scoprire se il nuovo telaio andava bene anche sul bagnato, anche perché sinora ho sempre sofferto tanto sul bagnato con la moto del 2017. Nella FP3 le sensazioni erano già state buone. Forse sul bagnato estremo ero ancora più veloce”.

Il Dottore ha poi proseguito: “Credo sia un peccato che non sono riuscito a mettermi in 2a fila, però il risultato che abbiamo conseguito è comunque buono. Abbiamo ancora del lavoro da fare, nell’ultimo turno di qualifica i primi tre erano più forti di me. La pioggia non ci ha permesso di provare un set-up da asciutto, c’è ancora tanto da fare”.

Valentino Rossi ha poi parlato delle sue speranze per la gara: “Io per domani spero che sia molto bagnato o asciutto completamente e spero magari in un warm-up asciutto. Devo migliorare il mio ritmo da asciutto, ieri andavo forte, ma non ero da podio”.

Il 46 ha anche commentato i risultati dei suoi avversari per il titolo: “Il campionato viene rimescolato continuamente. Maverick, che ha un ottimo ritmo sull’asciutto è solo 11°, mentre Dani, che nel mondiale ha 1 punto più di me è in 4a fila. Zarco, invece, è in pole ed ha un gran passo sull’asciutto. Sarà interessante, spero solo in una gara completamente asciutta o completamente bagnata”.

Valentino Rossi si è poi lamentato dell’asfalto di Assen: “Il grip qui in passato era ottimo, potevi guidare quasi allo stesso modo sia sul bagnato che sull’asciutto. Ora, invece, qui il grip è simile ad altre piste se non pure peggio. In ogni caso questo è un bellissimo circuito e guidare qui è ancora fantastico”.

Antonio Russo