MotoGP Assen, Johann Zarco: “So come ottenere la Yamaha ufficiale”

Johann Zarco
Johann Zarco (©Getty Images)

E’ Johann Zarco a conquistare la pole position del Gran Premio d’Olanda 2017 MotoGP. Il francese sulla pista bagnata di Assen beffa Marc Marquez e Danilo Petrucci, oltre che alla Yamaha 2017 di Valentino Rossi.

E’ lui il primo pilota in sella a una M1, quella del 2016. Si tratta della sua prima pole position nella classe regina del Motomondiale. Dunque questo risultato non può che dargli grande felicità e soddisfazione. Ma il due volte campione del mondo Moto2 non è tipo da esaltarsi facilmente. Sempre umile e coi piedi per terra, la sua concentrazione è per la gara di domani.

MotoGP Assen, Qualifiche: parla Johann Zarco

Johann Zarco ai microfoni di Sky Sport ha parlato del risultato ottenuto in condizioni di pista particolari, che lo esaltano e lo si è visto pure in passato in Moto2: “Queste sono condizioni che comunque mi piacciono, quando usiamo gomme da bagnato e la pista si va asciugando. Già in Moto2 avevo un vantaggio sugli altri, forse perché consumo meno le gomme. Quando la linea si asciuga gli altri iniziano a scivolare, mentre io posso andare. Questo fa una bella differenza. Fantastico vedere il mio nome in alto, anche se c’è sempre paura che un altro pilota vada più forte”.

In seguito si fa riferimento al grande feeling che il francese ha con la Yamaha M1 del 2016: “Se vinco domani sarà da 10. Sull’asciutto sto imparando ad avere più feeling e fiducia. Già venerdì sull’asciutto andavo bene. Non c’è una formula magica, bisogna solo sfruttare il potenziale di questa moto che è grande. Vedremo domani in condizioni forse fredde se potremo usare la gomma soft e ciò sarebbe un vantaggio per me”.

Zarco non nasconde di ambire a salire sulla Yamaha ufficiale, ma ha l’umiltà di ammettere che è un passaggio che potrà avvenire solo quando avrà compiuto il proprio percorso di crescita: “Ho molto da imparare su questa moto. Quella ufficiale fa la differenza quando le condizioni sono costanti tutto il weekend e ciò consente di spingere al massimo. Il mio obiettivo è andare podio e, quando avrò questo ritmo, poi vincere. Sono giovane e motivato. Devo fare così per meritare la moto ufficiale. Quando la meriterò sarò capace di sviluppare”.


Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)