MotoGP Assen, Valentino Rossi: “Yamaha bene col nuovo telaio”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Una prima giornata di Prove Libere discreta per Valentino Rossi ad Assen. Il Dottore si è classificato quinto al mattino in FP1, poi sesto al pomeriggio in FP2.

C’era molta curiosità di vedere se il nuovo telaio portato dalla Yamaha nel test di Montmelò funzionasse pure in Olanda. Le risposte sono state abbastanza buone, anche se ovviamente c’è del lavoro da fare ancora. Domani ci sarà ancora tempo per intervenire sulla Yamaha M1. Bisogna comunque considerare la variabile legata al clima. Sembra infatti che domani possa piovere e ciò rappresenterebbe un problema.

MotoGP Assen, FP1-FP2: parla Valentino Rossi

Valentino Rossi al sito ufficiale Yamaha ha così commentato questa prima giornata di Prove Libere in Olanda: “Questa giornata è stata dura, come sempre a Assen, ma alla fine è stata molto positiva per me, perché sono stato nella top 5 questa mattina e in sesta posizione questo pomeriggio. Era molto importante rimanere tra i primi 10 per la Q2 di domani, perché sembra che il tempo sarà peggiore. Siamo stati molto fortunati, perché abbiamo avuto due sessioni asciutte, che a Assen non capita sempre”.

Il nove volte campione del mondo è soddisfatto di aver potuto lavorare su pista asciutta e di essere rimasto nella top 10. Per domani il posizionamento di oggi può risultare decisivo, in caso di maltempo. Il ‘Dottore’ ha parlato anche del nuovo telaio: “Siamo stati in grado di lavorare sul telaio e la mia sensazione con la moto non è così male. Certo, abbiamo ancora qualche lavoro da fare. L’equilibrio della moto non è ancora al 100%, ma per un venerdì è positivo”.

A proposito del nuovo telaio, ripreso da Speedweek, Rossi ha spiegato: “Sono stato in grado di confermare il buon feeling che ho avuto nel test di lunedì a Barcellona. Questo ci rende un po’ più competitivi. Userò il nuovo telaio in gara comunque. Purtroppo, abbiamo solo una copia di esso, quindi dobbiamo gestire questa situazione bene. Io preferisco il nuovo telaio”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)