Ducati, Dall’Igna: “Comprendiamo meglio le gomme Michelin”

Gigi Dall’Igna (©Getty Images)

I numeri Ducati stanno nettamente migliorando in questa stagione con due vittorie consecutive ad opera di Andrea Dovizioso. A fare eco ai trionfi della moto ufficiale anche le buone prestazioni di Danilo Petrucci. Si aggiungano i successi dell’anno scorso ad Aragon e Sepang. Il risultato è di 4 vittorie nelle ultime 16 gare, cui si aggiungono due podi del forlivese, uno di Andrea Iannone (Valencia 2016) e uno di Jorge Lorenzo (Jerez 2017).

Merito anche della miglior comprensione delle gomme Michelin da parte dei tecnici di Borgo Panigale. “Noi comprendiamo meglio di prima come non distruggere la Michelin”, ha dichiarato Gigi Dall’Igna come riportato da ‘AS’. In effetti le gomme francesi sono più costanti sotto la Desmosedici rispetto alla Yamaha M1 e la Honda RC213V.

“In Catalogna abbiamo fatto un buon lavoro e sicuramente abbiamo avuto una mano nel riuscirci ad allenare lì prima nel test, per capire come trovare il set-up per quel tracciato. In aggiunta, Dovi è stato intelligente nella gestione della gara e tutto ciò ha fatto la differenza”, ha proseguito il Direttore Generale di Ducati Corse. Il forlivese ha messo a segno il sorpasso a Pedrosa al momento più opportuno, preservando i pneumatici per lo sprint finale.

“Noi l’anno scorso abbiamo sofferto un sacco con il consumo delle Michelin. Ma abbiamo fatto un buon passo in avanti, abbiamo capito il problema che abbiamo avuto e questo mi rende orgoglioso. Adesso capiamo le Michelin meglio di prima”, ha assicurato Gigi Dall’Igna. “Non sappiamo cosa accadrà ad Assen, ma saremo qui per dare il massimo. Sono orgoglioso che la Ducati è tornata a vincere due gare consecutive sette anni dopo. Ora dobbiamo concentrarsi solo gara dopo gara, non sulla possibilità del titolo”.