Multe: arriva il nuovo laser, impossibile fare ricorso

photo dal web

Arriva un nuovo sistema di controllo della velocità sulle strade per stanare chi infrange i limiti di velocità. Si chiama TruCam, sarà affiancato all’ormai noto Telelaser e rivelerà ben tre infrazioni: velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza e l’uso del cellulare al volante: il tutto fino a un chilometro di distanza.

Questa nuova tecnologia è giù in funzione su alcune strade del Lazio e della Sardegna, ma presto arriverà in tutta Italia. La prima autostrada italiana ad adottare il TruCam è stata l’A22 del Brennero. Sarà un’infallibile compensazione al Telelaser cui recherà una ripresa video dell’infrazione, oltre ad essere in grado di riscontrare la velocità dell’automobile per ogni singolo metro percorso. Sarà piazzato con un normale autovelox sul ciglio delle strade e le sanzioni saranno impugnabili.

Ogni singola immagine sarà memorizzata nel suo sistema attivo sulla piattaforma Linux, comprese quelle dell’interno dell’auto con annesse infrazioni, come l’assenza di cintura di sicurezza, per poi attivare una geolocalizzazione del mezzo attraverso un Gps. TruCam consente di ottenere ingrandimenti 3,5x consentendo di rilevare anche l’utilizzo del cellulare alla guida.

Neppure i motociclisti potranno dormire sonni tranquilli. Perché questo sistema di rilevazione segue il mezzo che procede a velocità vietata fino a quando non ha rilevato la sua targa in modo leggibile. E questo è possibile 24 ore al giorno, visto che può essere dotato di un flash a infrarossi per funzionare anche di notte o in condizioni di scarsa visibilità.