Marco Melandri trionfa a Misano: “Vittoria dedicata a Davies”

Marco Melandri (Getty Images)

Marco Melandri regala un sorriso al team Ducati davanti al pubblico di casa aggiudicandosi la Gara 2 sul circuito di Misano. Dopo la vittoria mancata di Chaz Davies nella giornata di ieri, il ravennate ha la meglio sulle due Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes.

Dopo tre anni dall’ultima volta Melandri torna a vincere e sigla il suo 20esimo sigillo in carriera, il primo in sella alla Panigale. Non vinceva dal 2014 in occasione del GP di Francia, quando correva con il team Aprilia, prima del divorzio polemico. Assente il compagno di squadra Davies che dovrebbe tornare in pista a luglio in vista dell’appuntamento a Laguna Seca, negli Usa.

L’aria di vittoria si era già respirata ieri, ma la caduta all’ultimo giro, mentre era terzo, ha rovinato il sogno del pilota italiano. Ma stavolta Marco ha cacciato gli artigli e messo alle spalle le Kawasaki mai entrate in partita. “La dedico ai ragazzi di Ducati, sia quelli del team che quelli che lavorano a Bologna nel reparto sviluppo”, ha dichiarato il vincitore. Dopo i test di due settimane fa abbiamo fatto un grande salto di qualità. Me la sentivo, l’ho cercata a lungo, e adesso me la godo. E vi dico anche che da adesso possiamo giocarcela ogni volta”.

E’ il 100° successo italiano in SBK. “Per me è un po’ una liberazione, è sempre difficile tornare avanti dopo tre anni. Oggi ho cercato di fare solo il mio passo e la moto è stata fantastica. Dedico la vittoria a Chaz Davies, ieri l’avrebbe meritata lui. Nelle prossime gare – ha concluso Marco Melandri – proveremo a fare una doppietta insiem”.

Quarto posto per Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) che ha preceduto la coppia del team Milwaukee Aprilia composta da Eugene Laverty e Lorenzo Savadori nel secondo e ultimo round di casa per la casa costruttrice. Jonathan Rea comanda la classifica a +50 dal compagno di squadra.