Il WRC incontra la F1: Ogier sulla Red Bull

Sebastien Ogier (©Getty Images)

Considerata l’età dell’interessato (33 anni), difficilmente le finalità della prova saranno diverse dal puro marketing. La prossima settimana (la data precisa non è stata ancora diffusa) Sebastien Ogier si siederà per la prima volta in carriera nell’abitacolo di una F1.

Secondo quanto diffuso dal quotidiano sportivo spagnolo Marca, il test voluto dalla Red Bull, sponsor personale del quattro volte iridato rally, avverrà sul tracciato austriaco di proprietà del marchio e teatro ad inizio luglio del round numero 9 del campionato della massima serie.

Il francese, al momento leader della classifica generale del WRC con 21 punti di vantaggio sul belga Thierry Neuville, si unirà alla ristretta cerchia di colleghi del traverso che hanno potuto godere di un simile privilegio, ossia Colin McRea, Mikko Hirvonen e Sebastien Loeb. Anche il mondo delle due ruote si è spesso dimostrato interessato all’esperienza in monoposto. Su tutti si ricordano Valentino Rosso e Max Biaggi, entrambi in grado di segnare riscontri cronometrici discreti. Oltre a loro, altri hanno calcato gli autodromi negli appuntamenti più prestigiosi, come Andrea Iannone, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, spesso presenti a Montecarlo.

Kubica a Goodwood

Intanto mentre Ogier si prepara all’avvicinamento al mondo della F1, l’ormai onnipresente Robert Kubica ha reso noto che parteciperà al celebre Festival di Goodwood (Gran Bretagna) al via il 29 giugno. Il polacco darà vita ad un roadshow al volante della Lotus E20 del 2012 con cui lo scorso 6 giugno è stato protagonista di un test sulla pista spagnola di Valencia dopo un assenza di 6 anni dal Circus seguiti al terribile incidente nel corso del Rally Ronde di Andora del 6 febbraio 2011.

A fargli compagnia di saranno altri rappresentati del presente e del passato come Nico Rosberg  che guiderà una Mercedes W05 Hybrid,  il driver Renault Jolyon Palmer, la riserva del team francese Sergey Sirotkin  e due nomi storici come Alan Jones e Damon Hill.

Chiara Rainis