Cal Crutchlow: “Problemi di qualità per gomme Michelin”

Cal Crutchlow e Valentino Rossi (©Getty Images)

L’11° posto in Catalunya è un duro colpo da digerire per Cal Crutchlow, alle prese con mille difficoltà con le gomme Michelin. Il pilota LCR Honda non è riuscito ad accedere alla Q2. Al pari delle Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales ha registrato problemi con il posteriore Michelin, finito nell’occhio del ciclone dopo alcuni inspiegabili alti e bassi tra un GP e l’altro.

“Maverick e Valentino hanno messo a segno un giro record dopo l’altro a Le Mans. A Barcellona, ​​sono stati fino a tre secondi dal tempo del vincitore. Sappiamo che le gomme sono scelte a caso, ma non può essere che il 50 per cento di loro sono buone e il 50 per cento no. Penso che ci sia qualche problema nella scelta dei pneumatici. Ma la Michelin ha un problema di qualità. Alcuni ottengono buone gomme, altri cattive. Al momento tutti si lamentano delle gomme, ma è la verità. Pensi che Valentino Rossi, Maverick Viñales, io, Dani, Marc e altri 20 mentiamo nel dire che abbiamo avuto durante il fine settimana probabilmente tre gomme difettose?”.

Cal Crutchlow esamina il suo week-end di gara al Montmelò adducendo la sua tesi. “Il pneumatico con cui sono caduto venerdì, ha lavorato anche sabato, quando l’abbiamo preso era come un razzo. Ma dopo che ho usato nuove gomme morbide, che sarebbero dovute essere migliori, ho girato come con i vecchi pneumatici”.

Il britannico guarda con nostalgia e polemica alle vecchie gomme Bridgestone, lasciando una porta aperta alla possibilità di più fornitori in futuro. “Anche con le Bridgestone c’erano lamentele di tanto in tanto. Ma le differenze di qualità tra le gomme erano molto più basse con loro. Non era come nella gara di Barcellona. Io sono un grande sostenitore di Michelin, non è facile soddisfare tutti i piloti e costruttori. Tuttavia sembra di peggiorare invece di migliorare. L’assegnazione è talvolta confusa – ha sottolineato Cal Crutchlow -. Per una pista impegnativa come Barcellona ​​hanno portato avanti su un lato del pneumatico la miscela più morbida. Perché?”.