Franco Morbidelli, anche la Suzuki è interessata

Franco Morbidelli
Franco Morbidelli (©Getty Images)

Franco Morbidelli è il leader del campionato mondiale Moto2, ma il suo futuro dovrebbe essere in MotoGP. Ovviamente bisognerà vedere come proseguirà la stagione, visto che è ancora lunga e può succedere di tutto.

Tra Mugello e Montmelò il romano si è fatto recuperare punti da Thomas Luthi e Alex Marquez. C’è stato un calo del ‘Morbido’, che però ci aspettiamo nuovamente nelle primissime posizioni ad Assen e Sachsenring. Vincere il titolo è molto importante per lui e per la sua carriera. Finora ha mostrato di poter lottare per conquistarlo. Ha vinto quattro gare e ha tutte le carte per raggiungere l’obiettivo. Però deve reagire e rispondere agli avversari dalla prossima gara in Olanda.

Franco Morbidelli in MotoGP con quale team?

Concludere il Mondiale Moto2 2017 da campione può consentirgli di approdare in MotoGP sicuramente. Valentino Rossi ha già speso parole di elogio importanti per lui, con riferimento all’eventuale arrivo nella classe regina del Motomondiale. Ma con quale team potrebbe correre Franco Morbidelli nel 2018?

Stando al contratto in essere il suo approdo naturale è il team Marc VDS al posto di Tito Rabat, che non dovrebbe essere confermato. Nella medesima squadra è in bilico pure Jack Miller, che è in trattativa con Octo Pramac per salire su una Ducati. Il romano, però, vuole garanzie tecniche e forse questa destinazione non sarebbe la migliore. Sicuramente più valida l’opzione LCR, considerando che nel 2018 Lucio Cecchinello schiererà due moto. In questo caso c’è il giapponese Nakagami come principale rivale per sedersi su quella Honda.

Ma secondo quanto rivelato da Marca, anche la Suzuki sta facendo un pensierino su Morbidelli. Andrea Iannone ha confermato che resterà, anche se il suo nome è stato accostato all’Aprilia e in Spagna sono sicuri che abbia avuto un contatto con Pramac per tornare in Ducati. Se l’abruzzese dovesse clamorosamente andarsene, il connazionale potrebbe essere un’idea per sostituirlo. La casa di Hamamatsu, comunque, deve pensare soprattutto a migliorare la moto adesso.