Ferrari 312 B, il film per celebrare il mito (VIDEO)

Ferrari 312 B (YouTube)

La Ferrari 312 B ha fatto il suo esordio al Gran Premio del Sud Africa 1970. Progettata da Mauro Forghieri, fu la prima vettura da Formula 1 a montare un 12 cilindri boxer da 3000 cm³ (a ciò si deve la “B” nel nome). La monoposto raccolse in tutto 5 vittorie, 6 pole e 11 giri veloci in appena 19 gare. Davvero un ottimo risultato e fu pilotata da Ignazio Giunti, Clay Regazzoni, Mario Andretti e Jacky Ickx. Quest’ultimo proprio con questa vettura disputò il suo miglior campionato sfiorando il titolo.

Chi è amante della Formula 1 sa perfettamente che dietro ad ogni vettura progettata dal Cavallino Rampante c’è una storia e soprattutto ci sono delle innovazioni che seppur non vincenti nell’immediato avranno fruttato vittorie in anni successivi. La Ferrari 312 B, infatti, pur non portando nell’immediato il titolo mondiale a casa frutterà alla Rossa tante vittorie negli anni a seguire.

Un mito nel tempo

La Ferrari 312 B, infatti, sarà la base sulla quale verranno costruite le vittorie del Cavallino Rampante nel decennio 70-80. Proprio per questo si è deciso di regalare agli appassionati un film-documentario che racconta la storia di Paolo Barilla, ex pilota di Formula 1 e attuale vice-presidente dell’azienda di famiglia, la Barilla, che a 46 anni ha deciso di riportare in pista il mito della Ferrari 312 B a Montecarlo.

Il film è una sorta di viaggio onirico all’interno del mondo Ferrari. Oratori di eccezione i piloti del passato: Niki Lauda, Jacky Ickx, Jackie Stewart, Gerhard Berger e Damon Hill. Questi grandi campioni del passato racconteranno la loro esperienza e il loro modo di guardare una delle Ferrari più belle di sempre. Il film è prodotto da Tarpini Production e distribuito da Nexo Digital e sarà nelle sale per un tempo limitato (9, 10 e 11 ottobre 2017).

Antonio Russo