Valentino Rossi: “Vinales non ha memoria storica della Yamaha”

Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi non può essere di certo soddisfatto alla fine di un weekend che lo ha visto lottare nelle retrovie con i problemi della M1. Il Dottore quest’oggi nei test ha provato un nuovo telaio nella speranza di risolvere i problemi della Yamaha, sempre molto scorbutica in casi di piste a basso grip e con alte temperature.

Come riportato da “Motorsport.com”, Valentino Rossi è sembrato contento dopo quesi primi test: “Oggi ho paragonato la moto della gara con questo telaio diverso. Questo è quello che ho chiesto dopo i test di Jerez. Mi sono trovato bene e se oggi dovessi scegliere un telaio con il quale correre sceglierei senza dubbio questo”.

Si aspettano anche i feedback di Vinales

Il Dottore ha poi continuato: “La moto curva meglio, mi sono trovato a mio agio, ma il problema della gomma posteriore permane. Secondo me la stressiamo ancora parecchio, ma mi sono trovato a mio agio”.

Valentino Rossi ha anche parlato del suo compagno di squadra: “Lui ha avuto meno problemi di me a guidare la moto del 2017. Probabilmente il fatto che arriva dalla Suzuki e non ha memoria storica della Yamaha lo ha aiutato. In ogni caso ognuno decide ciò che è meglio per sé e possono esserci anche due moto diverse. Domani invertiamo i telai, lui proverà il mio e vedremo cosa ne pensa”.

Insomma il Dottore sembra ancora combattivo e pronto a dare battaglia. Certo le ultime gare hanno macchiato un inizio di stagione di ottimo livello, ma il ritardo in classifica non sembra drammatico. A discapito di quanto si era detto alla vigilia di questa annata poi, le gare sembrano molto più livellate e guadagnare o perdere punti sembra molto più semplice del previsto. Basti pensare che la tanto criticata Ducati ora ha un pilota in piena lotta per il titolo.

Antonio Russo