Massimiliano Allegri, lite coi vigili per una multa

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (©Getty Images)

Verrà gratificato con un rinnovo di contratto e un buon aumento di stipendio, ma non è il migliore momento per Massimiliano Allegri. Cocente la sconfitta in finale di Champions League contro il Real Madrid, ma anche fuori dal campo il mister della Juventus ha qualche problema.

Stando a quanto ricostruito dal quotidiano La Stampa, l’allenatore bianconero è stato protagonista di una disavventura prima del big match di Cardiff. Mentre guidava in auto in pieno centro a Torino, nella zona di via Cavour, è stato fermato da una pattuglia della Polizia Municipale. Il motivo? Allegri guidava parlando al cellulare. Un’infrazione che, se fosse andato tutto liscio, sarebbe costata un centinaio di euro e qualche punto sulla patente al tecnico della Juventus. Ma così non è stato.

Infatti, Allegri avrebbe dato vita ad un animato litigio con i vigili. Sono volate brutte parole e insulti nei confronti degli agenti, a tal punto da ipotizzare un profilo di oltraggio. Durante il contenzioso, gli agenti della pattuglia hanno chiamato i superiori per informarli di quanto stava succedendo sotto i loro occhi. In seguito hanno scritto un’informativa, che è stata spedita in Procura il 25 maggio ed è arrivata all’ufficio «affari semplici», diretto dal pm Patrizia Caputo, che tratta i fascicoli relativi a procedimenti penali di più «facile disbrigo». Il fascicolo è attualmente in «trattazione».

La segnalazione dei due vigili, che non intendono rilasciare dichiarazioni ufficiali, è stata avvallata dal direttore del nucleo. Pare che Allegri non avesse con sé la patente e che il litigio sia iniziato quando gli è stato chiesto di esibire i documenti. Indispettito, l’allenatore della Juventus avrebbe apostrofato i due agenti come ‘falliti per ben due volte, come si legge nel rapporto sottoposto alla Procura. Destino vuole che queste due persone facciano parte del reparto che solitamente fa da scorta all’autobus della squadra bianconera prima delle partite allo Stadium di Torino.