Ducati, Dall’Igna: “Aggiornamenti per Lorenzo dopo la pausa estiva”

Jorge Lorenzo (Getty Images)

Ducati pone le basi per il futuro dopo la vittoria di Andrea Dovizioso al Mugello. Secondo posto in classifica per il forlivese a -26 da Maverick Vinales, in attesa che Jorge Lorenzo riesca a trovare il feeling sulla Ducati Desmosedici. Gigi Dall’Igna è pienamente soddisfatto anche per il risultato di Danilo Petrucci e Alvaro Bautista.

Per la prima volta dal 2009 (erano i tempi di Casey Stoner) Ducati ha trionfato nella gara di casa al Mugello, a 40 minuti dalla fabbrica di Borgo Panigale. Ma l’eroe Ducati non vuole parlare di possibilità di titolo. “La nostra moto per ora non è competitiva su tutte le piste”, ha detto il Dovi. “Andiamoci piano: la base non è ancora a posto, c’è tanto da lavorare anche se siamo sulla strada giusta”.

Ma i vertici Ducati si aspettavano questa vittoria al GP d’Italia? “Ci siamo resi conto dopo le prove che potevamo vincere qui. Ma sicuri non si è mai – ha detto Gigi Dall’Igna a Speedweek.com -. E’ sempre un compito enorme vincere una gara di MotoGP quando ci sono piloti famosi come Valentino, Viñales e Marquez… Sapevamo che non era facile. Ma abbiamo pensato di avere l’opportunità per una vittoria”.

Tre piloti Ducati tra i primi cinque è un risultato da incorniciare. Per la prima volta nell’era della MotoGP un pilota italiano ha vinto con una moto italiana il GP d’Italia. Ma il grande investimento spagnolo finora lascia alquanto a desiderare… “Vogliamo modificare la moto di Jorge, ma non è facile perchè siamo nel bel mezzo della stagione e dobbiamo capire di cosa ha bisogno Jorge. Servono le idee chiare e poi bisogna produrre le parti che sono necessarie per lui. Ma faremo del nostro meglio per soddisfarlo”.

I cambiamenti più sostanziali si potranno avere subito dopo la pausa estiva, in occasione del GP della Repubblica Ceca del 6 agosto. “Non abbiamo bisogno di una nuova moto. Ci impegneremo per ottenere una migliore prestazione nella prossima gara con Jorge. E forse siamo in grado di fornire ulteriori aggiornamenti per Jorge alla prima gara dopo la pausa estiva. Questo è concepibile”.