Aston Martin, nel 2020 concorrenza alla Ferrari 488

Aston Martin
Aston Martin (image by AutoExpress.co.uk)

Arrivano buone notizie per gli amanti della Aston Martin, casa automobilistica britannica fondata nel 1913 che negli anni passati ha fatto sognare milioni di appassionati di vetture sportive. Dopo un periodo caratterizzato da una situazione economica non florida, l’azienda ha deciso di rilanciarsi andando a programmare il lancio di una vettura all’anno da qui al 2023, andando a mettere in produzione un’auto che possa mettersi in concorrenza con la Ferrari 488 nel 2020. L’intenzione della casa inglese è infatti quella di rilanciarsi in maniera decisa nel commercio di auto sportive, cercando di recuperare una fetta di pubblico che negli ultimi anni aveva scelto altri marchi.

Aston Martin, un’auto all’anno fino al 2023

Stando a quanto affermato da Palmer, la casa britannica si dedicherà per il 2020 alla creazione di un’auto berlinetta con motore centrale che possa andare a competere con Ferrari e McLaren. La foto in testa all’articolo è stata pubblicata dal portale AutoExpress.co.uk che ha lavorato alla rielaborazione di quella che è di fatto l’idea del marchio per creare la vettura che sappia cogliere nel segno dell’immaginazione degli appasionati. Il programma di rilancio prevede che nel 2018 verrà prodotta la DB11 convertibile e la l’auto coupé super sportiva Vanquish, mentre nel 2019 si punterà alla messa sul mercato del crossover sportivo DBX. Successivamente l’Aston Martin, per il 2021 ed il 2022, si dedicherà al lancio di due auto con il marchio Lagonda, andando a produrre un’auto di lusso ed un SUV con ogni probabilità. Il progetto andrà poi a chiudere il cerchio con la nuova DB11, rivisitando il modello esistente con una nuova edizione della vettura.