Marc Marquez: “Ho preso tanti rischi”

Marc Marquez (©Getty Images)

E’ stato un Marc Marquez da Chi l’Ha Visto” quello che ha preso parte al weekend del Mugello. Lo spagnolo della Honda si è dimostrato incolore in tutte le sessioni di prove e dopo essere scattato dalla piazzola 6, non è riuscito a fare un passo oltre.

“Ero arrivato qui con tanta voglia di fare bene e di lottare per la vittoria, ma quando mi sono ritrovato in centro gruppo ho capito che sarebbe stato difficile. Ho corso parecchi rischi in curva, poi ad un centro punto mi hanno infilato in due in rettilineo e ho cominciato a soffrire con la gomma anteriore”. Ha ricostruito il pilota di Cervera, che ha nuovamente sottolineato i problemi in accelerazione.

Poi a proposito degli pneumatici ha detto: “L’unica opzione per il davanti era la mescola media perché nella parte destra è più dura rispetto alla hard, mentre nella sinistra è morbida. Dunque ho dovuto gestirmi diversamente a seconda del cambio di direzione. Poi ho cercato di fare la gara su Bautista e nell’ultimo giro ero convinto di passarlo, ma alla fine gli sono giunto appena alle spalle”. Ha proseguito. “E’ stato un fine settimana davvero difficile con diversi momenti critici avendo sempre spinto al limite. Di positivo c’è che eravamo abbastanza vicini (il #93 ha tagliato il traguardo a poco meno di 6″ da Dovizioso) anche se il risultato conclusivo non è soddisfacente”.

Infine a proposito della classifica generale che lo vede 4° con 68 punti Marc Marquez ha filosofeggiato. “Aver concluso fuori dalla top 5 non è il massimo per chi ambisce al successo iridato, tuttavia a La Mans ho fatto più del dovuto ed infatti sono caduto. In Italia ho semplicemente dato il massimo correndo anche qualche pericolo per la sesta posizione. La speranza è che le cose migliorino. Ora siamo a 37 lunghezze da Vinales. Non siamo vicini, ma neppure tanto lontani”.

Chiara Rainis