Andrea Dovizioso (©Getty Images)

E’ apparso quasi radioso Andrea Dovizioso al termine del qualifiche del Mugello. Il ducatista, in forma sin dalla prima giornata di libere, è riuscito ad inserirsi in prima fila grazie ad 1’46″835, appena 21 millesimi più lento del secondo crono di Valentino Rossi.

“Non sono stato perfetto, ma è andata molto bene”. Ha affermato il forlivese, che può così guardare dall’alto in basso il compagno di colori Jorge Lorenzo, soltanto 7° alla fine.

“Su questo tracciato occorre essere sia fluidi, sia aggressivi e con la gomma morbida nuova ho avuto difficoltà. Diversamente sono stato molto competitivo con quelle usate. Nella prima uscita non avevo molta adrenalina e non sono partito carico, però mi sono preparato bene successivamente”. Ha poi raccontato l’italiano. “E’ sicuramente un buon risultato frutto del lavoro dell’intero weeekend. Questo pomeriggio abbiamo fatto un ulteriore passo avanti. Quando hai un buon feeling, anche un piccolo step conta”.

“Comunque la gara è sempre un’altra faccenda. Credo che Vale possa avere qualcosa in più, ma lo scopriremo solo domani. Bisognerà infatti valutare la gestione del grip e anche delle energie, però noi partiamo per giocarci le nostre carte anche se non siamo i più veloci”. E proprio sul Dottore il 31enne ha detto: “Non penso si sia nascosto. Anzi non sono per nulla sorpreso della sua prestazione, storicamente qua va molto forte e pure la Yamaha si adatta bene”.

Infine sulla possibilità di imitare quanto aerografato sul casco del centauro di Tavullia Andrea Dovizioso ha scherzato: “Magari riuscissi a fare il cucchiaio, sarebbe tanta roba! Ho avuto la fortuna di arrivare secondo in passato ed è stato bellissimo. So che qua la maggior parte del tifo è per lui, ma il nostro rapporto non si è mai incrinato e non ho niente contro i suoi fan. Credo che sarebbero contenti se facessi un buon risultato”.

Chiara Rainis