Valentino Rossi: “Ho sofferto molto in accelerazione”

Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi ha ammesso di aver sofferto e non poco nel venerdì di libere del Mugello a causa dei postumi dell’incidente occorsogli in allenamento e che l’aveva costretto all’ospedale per lesioni al petto e all’addome.

“E’ stata una giornata molto complicata. Questo tracciato, a cui vanno sommate le alte temperature, può diventare molto difficile da affrontare con una MotoGP se non ci si sente al 100% dal punto di vista fisico”. Ha dichiarato al termine di due turni che l’hanno visto chiudere in 11esima e 12esima piazza. “In particolare al mattino ho faticato molto in accelerazione perché avevo male al braccio destro. Quando apri il gas e devi stare piegato sul manubrio con tutta quella potenza, ho patito un po’. E sinceramente non me lo aspettavo”.

“Dopo la pausa pranzo ho lavorato molto sugli arti superiori e preso un antidolorifico, e in effetti al pomeriggio è andata meglio, tuttavia non è stato facile affrontare i long run. Al quinto/sesto giro mi sentivo già al limite”. Ha in  seguito rivelato il Dottore. Infine sul feeling in sella alla M1 Valentino Rossi ha chiosato: “Dobbiamo rivedere il bilanciamento.  Oggi la moto non mi ha soddisfatto completamente”

Vinales per terra

Sull’altro fronte Yamaha le notizie non sono state migliori. Maverick Vinales è stato vittima di uno spettacolare incidente nel corso delle libere 2 all’Arrabbiata 2.

“Sono solo un po’ ammaccato, ma per il resto sono ok”. Ha affermato l’iberico, 3° e 13°. “Fortunatamente sono uscito illeso perché quella curva è piuttosto veloce. In quel momento le sensazioni sul lato destro dell’anteriore (a mescola media) non erano ottimali. E’ probabile, dunque, che fosse un po’ troppo dura per la nostra moto. Diciamo che la scivolata è stata dovuta ad un mix di cose: un’improvvisa mancanza di grip e io che forse stavo spingendo eccessivamente”. Ha poi cercato di motivare il botto.

Chiara Rainis