MotoGP, dott. Zasa: “Valentino Rossi sta bene tutto sommato”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi ieri ha avuto l’ok definitivo per correre al Mugello. Una notizia positiva e infatti stamattina lo abbiamo visto impegnato nella FP1, la prima sessione di prove libere.

Il Dottore si è classificato solamente 15° a poco più di un secondo da Andrea Dovizioso. Difficile capire quanto abbia influito la sua condizione fisica non ottimale, dato che più volte nelle prove libere ha cominciato lentamente. Si sa che lui lavora più in ottica gara che sul giro singolo. Però sicuramente sarà stato più prudente del solito nell’approccio, dato che l’infortunio toracico rimediato in motocross non è smaltito completamente.

Michele Zasa, direttore sanitario della clinica mobile, ai microfoni di Sky Sport ha così commentato la situazione di Valentino Rossi: “Impressioni buone dopo la FP1, in cui comunque probabilmente non ha tirato più di tanto il fisico. Lui è sempre un attento tester sia della moto che del suo fisico quando ha qualche problema. Al di là di qualche dolore muscolare, tutto sommato sta bene. A livello pettorale e toracico ha più fastidi”.

Al dottore è stato domandato anche se Rossi avesse preso degli antidolorifici per correre la FP1 e come si intendesse procedere in seguito: “Dobbiamo parlare con lui, abbiamo un meeting più tardi. Qualcosina avrà preso, però non l’antidolorifico più forte. Andiamo per step. Abbiamo preso il primo ora, vediamo quali sono i suoi feedback e vedremo se servirà fare qualcosa di più”.

Si attende dunque la risposta da Valentino in merito alle sue condizioni. In base a quelle il team medico-sanitario saprà come agire per il bene del pilota. Il nove volte campione del mondo ci tiene molto alla gara del Mugello e anche i suoi tifosi, numerosissimi presso il circuito come sempre.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)