Jorge Lorenzo: “Gli altri piloti Ducati vanno forte”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo ama il Mugello e lo dicono i precedenti in MotoGP. Ben cinque vittorie e tre secondi posti in nove anni nella classe regina del Motomondiale. Ritiro solo nel 2008, quando era all’esordio nella categoria.

Il maiorchino ha conquistato le ultime due edizioni del Gran Premio d’Italia, ma in questo 2017 è molto più dura. E’ in sella a una Ducati con cui non è ancora competitivo per vincere. I risultati sono un po’ altalenanti finora. Ma è solo l’inizio della sua esperienza in rosso e c’è ancora tempo per poterlo vedere ancora costantemente davanti. Lui e il team hanno molta fiducia. Il terzo posto di Jerez è stato incoraggiate. Adesso, al Mugello, sulla pista di casa si punta comunque a un buon risultato.

MotoGP Mugello 2017, prove libere: parla Jorge Lorenzo

Andrea Dovizioso nella prima giornata di Prove Libere ha conquistato un primo e un secondo posto, molto incoraggianti per Jorge Lorenzo. E’ un segnale che la Ducati sulla pista del Mugello può essere competitiva. Il cinque volte campione del mondo è andato bene in FP1, chiudendo sesto, ma poi in FP2 è finito 11°.

Al termine del primo giorno di libere queste le parole del maiorchino ai microfoni di Sky Sport: “Al mattino soddisfatto. All’ultimo giro ero veloce e stavo facendo un tempo simile a quello di Dovizioso, ero secondo ma ho trovato Guintoli e ho concluso sesto. Nel pomeriggio ho girato con gomma usata, per provare la condizione della fine di gara. Non era male, il problema è stato col pneumatico nuovo, perché non avevamo il setting giusto. Dobbiamo trovarne uno diverso per avere la confidenza e tirare fuori il potenziale della moto, perché gli altri piloti Ducati stanno andando forte. Come passo non sono lontanissimo, ma devo migliorare ed essere più esplosivo”.