MotoGP, Andrea Iannone: “Mugello è la mia pista”

Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone attende lo step successivo dal team Suzuki Ecstar per tornare ad essere con il gruppo di testa. Il GP d’Italia potrebbe essere l’occasione buona per tentare l’assalto al podio, perchè il Mugello è un circuito amico. Non solo per le caratteristiche del tracciato toscano, ma anche per il calore del pubblico che sarà in buona parte dalla sua parte.

Il mix di curve lente e veloci e i lunghi rettilinei potrebbero esaltare le doti di The Maniac che in casa vanta due vittorie in Moto2 e due podi in MotoGP. Ad affiancarlo ci sarà ancora Sylvain Guintoli, il pilota sostituto di Alex Rins.

“Il Mugello è una delle migliori piste per me. Ho vinto molte volte qui nella mia carriera, e l’anno scorso ho avuto una delle mie migliori gare di sempre. Avere il sostegno dei tifosi italiani è incredibile – ha dichiarato Andrea Iannone -. Sarà una delle gare più emozionanti del campionato. Questa è la “mia” pista e spero davvero che sarà un weekend fantastico. Abbiamo ancora molte incognite che possiamo utilizzare per alzare il nostro potenziale. Così continuiamo a lavorare per avere una buona gara sul “mio” circuito”.

Dopo il ritorno in classe regina a Le Mans Sylvain Guintoli proverà a migliorare il 15° posto di due settimane fa. “Dopo un ritorno molto eccitante in MotoGP con la GSX-RR a Le Mans , spero che possiamo costruire su questa esperienza per migliorare il ritmo. Il Mugello è sempre stato uno dei miei circuiti preferiti – ha detto il francese -. Sono così felice di poter tornare a correre su questa fantastica pista. Inoltre, sarà una sensazione molto speciale di provare di nuovo la “velocità di punta della MotoGP” sul rettilineo principale!”