Antonio Giovinazzi sulla Haas a Silverstone

Antonio Giovinazzi (©Getty Images)

Antonio Giovinazzi  potrà godere presto di una nuova opportunità per mettersi in mostra al volante di una F1. L’occasione è stata fissata per la prima sessione di prove libere del GP d’Inghilterra, a metà luglio, quando il pilota di Martina Franca salirà sulla Haas.  La monoposto americana legata alla Ferrari per quanto concerne la fornitura del motore e altre componenti fondamentali dell’auto.

Per l’italiano però le buone notizie potrebbero non essere finite dato che domenica scorsa si è aperta anche la chance di tornare sulla Sauber.

Qualora Pascal Wehrlein,  a Montecarlo vittima di un altro spettacolare incidente dopo quello alla Race of Champions di gennaio, non dovesse essere dichiarato idoneo dai dottori della FIA a partecipare al GP del Canada, il vice campione della GP2 2016 sarebbe il candidato numero 1 per la sostituzione.

Ricordiamo che il tedesco nel corso della gara di domenica dopo essere stato colpito dalla McLaren di Jenson Button, intenzionato ad effettuare un sorpasso nella zona impossibile del Portier, si era girato su un fianco finendo contro le barriere e battendo la testa.

Il driver pugliese aveva già rimpiazzato l’ex Manor nei primi due appuntamenti della stagione, proprio per i postumi del pauroso botto nella ROC. Allora aveva ottenuto un ottimo 12° posto in Australia malgrado fosse stato avvisato soltanto il giorno prima del gran premio. Mentre era stato protagonista di un difficile weekend in Cina, disputato in condizioni climatiche piuttosto critiche, con una doppia uscita nelle qualifiche e in corsa. Due ko che avevano messo in forse il suo prosieguo nella categoria e dato adito a diverse critiche circa le sue abilità di guida.

Intanto il prossimo 2 giugno l’attuale Antonio Giovinazzi sarà impegnato in una test con la SF15-T su un tracciato di Fiorano bagnato ad hoc per verificare il comportamento delle Pirelli full wet del 2018.

Chiara Rainis