Sebastian Vettel: “Qualifica con qualche errore di troppo”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Nella giornata di Kimi Raikkonen Sebastian Vettel rosica. Sì perché se il tedesco si è piazzato secondo a completamento della prima fila monegasca i proclami della vigilia facevano intendere che lui la partenza al palo se l’era sognata ed invece purtroppo per lui è stato il turno dell’altra Ferrari, che mancava da quella posizione addirittura dal 2008.

“Domani lotteremo entrambi per il piazzamento migliore”. Ha rilanciato il #5 , che tra l’altro ha ricevuto una reprimenda dai commissari per aver tagliato la linea bianca in uscita di pit lane nel corso del Q3.  “L’auto si è comportata bene. Forse ho spinto un po’ troppo nel primo giro dell’ultima fase e sono andato largo alla curva 5. Nel secondo tentativo, di nuovo, sono stato un po’ troppo pretenzioso e ho perso un po’ il controllo della macchina”. L’analisi del tedesco. “Come tutti, potevo fare di più. Ad ogni modo è un grande risultato per il team. Non sono felice quanto avrei voluto, ma mi complimento con il mio compagno”.

“Giovedì e stamane senza traffico mi sono sentito molto bene al volante e sono riuscito a tirare fuori il massimo.  Diversamente Kimi deve aver avuto qualche impedimento, io invece ho mancato in qualifica”. Ha proseguito giustificativo.

Parlando invece della pista il driver di Heppenheim ha dichiarato: “Dato che  si va più veloci, è anche più divertente. Detto ciò è sempre complicato andare al limite, specialmente in un tracciato del genere dove non c’è margine d’errore”.

Infine sullo spinoso tema della prima curva e della gara Sebastian Vettel ha concluso: ” Lo start sarà importante. Io farò il mio, come gli altri il loro. A quel punto vedrò dove sono. Non c’è molto spazio dalla lì alla curva 1, comunque la corsa è lunga e tutto può succedere. L’obiettivo resta fare il massimo. Per quanto concerne la questione di squadra, siamo qui per gareggiare tra di noi.  Penso di aver già affrontato abbastanza avvii di GP per sapere come fare”.

Chiara Rainis