Sebastian Vettel (©Getty Images)

Ha terminato la prima sessione di prove libere di Montecarlo, in piazza d’onore alle spalle di Lewis Hamilton, poi nella seconda si è sfogato lasciando andare Kvyat e Ricciardo per poi prendersi da metà turno il vertice. Sarà per questo e per i tempi sul passo che Sebastian Vettel si è presentato piuttosto soddisfatto alle interviste di fine giornata.

“Ce l’ho fatta!”. Ha esclamato sorridendo alla prima posizione. “Il pomeriggio è andato molto bene, mentre il mattino è stato un po’ più movimentato. Diciamo che quanto fatto ci mette in buona posizione per il prosieguo del weekend. E’ vero che c’è ancora del lavoro da fare, però la mia Ferrari ha risposto a dovere”.

Seppur ottimista, alla diretta domanda sulla possibilità di una pole position, ipotizzata già alla vigilia, il tedesco ha cercato di non sbilanciarsi troppo: “Oggi è solo giovedì. Dovresti chiedermelo sabato! Sin dal primo run le sensazioni sono state positive, ecco il motivo per cui non c’è stato bisogno di intervenire più di tanto sulla macchina, però sinceramente è troppo presto per esprimere una valutazione”.

Quindi sul venerdì di festa, tipico del weekend monegasco, il pilota di Heppenheim ha rivelato: “Non farò molto. Cercherò tuttavia di mantenere alta la concentrazione. Poi verrò in pista e con il team analizzeremo con calma di dati raccolti”.

Infine Sebastian Vettel ha dedicato un pensiero alla Mercedes, indietro nelle PL2, addirittura tra l’ottavo e il decimo posto. “Non so cosa sia successo. E’ strano”. Ha affermato. “Penso comunque che ci sia stata una ragione per questa prestazione. Ad ogni modo non credo avrà impatto sulle qualifiche”.

“In quell’occasione dovrò davvero fare un giro perfetto”. Ha aggiunto. “Qui infatti basta una sbavatura che il tempo ne risente. Per il resto mi aspetto battaglia anche con le Red Bull che si sono dimostrate piuttosto vicine”.

Chiara Rainis