Kimi Raikkonen: “Dobbiamo migliorare in termini di velocità”

Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Settimo al termine delle prime libere di Monaco, terzo in chiusura delle seconde. L’inizio di weekend tra gli yatch di Kimi Raikkonen non è certo da buttare via, anche se lui come al solito ha preferito sfoggiare una certa dose di diplomazia.

“In generale sono contento, ma dobbiamo trovare quel po’ che ci manca ancora in termini di performance per poter spingere di più”. Ha rivelato il pilota di Espoo.

Chiamato successivamente a fare una comparazione, o meglio, ad esprimersi sul probabile miglior adattamento della Rossa rispetto alla Mercedes sul complicato tracciato di Montecarlo, il finnico ha detto tagliando corto: “Io corro per la Ferrari, dunque non conosco il comportamento della W08 e neppure mi interessa l’argomento. Per quanto mi riguarda quelli odierni sono stati due turni normali, senza particolari problemi”.

“Nel secondo turno grazie ad alcuni accorgimenti sono cresciuto giro dopo giro”. Ha proseguito nell’analisi. “E anche se negli short run non sono andato male, è sulla distanza che ho avuto le migliori sensazioni, però come detto c’è ancora da fare a livello globale in vista delle qualifiche. Infatti per poter ambire alla prima fila dovremo dimostrarci più veloci. Ciò che mi conforta è che la SF70-H ha risposto bene con tutte le mescole”.

In realtà per quanto concerne il 37enne è la gomma supersoft ad averlo esaltato, il che fa pensare che lo vedremo più competitivo in corsa rispetto a sabato pomeriggio. Facendo poi una quadro di quanto emerso dal primo giorno nel Principato in termini avversari da temere per il podio, ha affermato: “Oggi si è fatto vedere qualche altro team. In particolare la Red Bull è apparsa più vicina”.

Infine sul tema monoposto più grandi e conseguenti difficoltà sulla stradine strette della pista creata ad hoc, Kimi Raikkonen ha sostenuto: “Devo dire che non ho notato diversità rispetto a quando la si affrontava con le vecchie auto. E’ sempre e comunque un circuito insidioso”.

Chiara Rainis