Valentino Rossi: “Provo vergogna, ero a 5 curve dalla vittoria”

Valentino Rossi (Twitter)

Valentino Rossi torna da Le Mans a capo chino, dopo una gara che lo ha visto assoluto protagonista dal primo all’ultimo giro. Il Dottore dopo un’estenuante lotta con Zarco prima e con Vinales poi è incappato in due gravi errori proprio nel momento in cui sembrava stesse per prendere il largo e andare a conquistare la 500a vittoria nella storia Yamaha. Il 46 è caduto a poche curve dalla fine e non è riuscito più a rientrare in gara.

Come riportato da “Sky Sport” Valentino Rossi è apparso abbastanza affranto a fine gara: “Per me e per il mio team è stato un gran peccato, era il miglior weekend dell’anno, sono stato molto competitivo, ora provo una grande vergogna. Purtroppo ho fatto un errore alla curva 6 e Maverick mi ha sorpassato”.

Rossi fiducioso per il Mugello

“Sapevo di poterlo sorpassare ancora, ma ad un certo punto non so cosa sia successo, in quella curva si perde l’anteriore di solito, invece a me è partito il posteriore e onestamente non abbiamo ancora capito il perché”.

Valentino Rossi ha anche analizzato i problemi patiti a metà gara, quando faceva fatica con l’anteriore, poi però ha continuato: “Negli ultimi giri è migliorato l’equilibrio della moto e ho potuto spingere. I dati dicono che sono arrivato alla curva 6 solo 1 km/h più veloce. Credo che era davvero la gara perfetta, è stato difficile lottare con Maverick, ero molto forte, pensavo di essere a 5 curve dalla vittoria e invece ho sbagliato. Quando ha tagliato la chicane non me ne ero accorto e mi ha fregato, ma l’errore l’ho fatto io”.

Valentino Rossi si è detto in ogni caso soddisfatto del ritrovato feeling con la M1 e ha dichiarato che per il Mugello è ancora più carico alla luce di quanto accaduto in Francia.

Antonio Russo