Marc Marquez: “Yamaha fortunata, anche io sono umano”

Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez dopo la grande crescita da parte della Honda si aspettava sicuramente molto di più dalle qualifiche in Francia. Nonostante i segnali negativi già visti dal venerdì, lo spagnolo sperava in un cambio di rotta dell’ultimo minuto, che però non è arrivato. Il campione del mondo uscente alla fine partirà dalla 5a casella e in un certo qual modo, viste le premesse, può dirsi anche un pochino soddisfatto.

A margine delle qualifiche Marc Marquez ha così dichiarato: “Credo sia difficile trovare il problema, ma in generale andiamo sempre un po’ in difficoltà nei primi turni. Dobbiamo trovare il feeling e sistemare l’elettronica. Nelle prove abbiamo dovuto provare le gomme e altre cose in condizione di asciutto”.

Marquez non sembra convinto del set-up

Marc Marquez ha poi parlato degli avversari: “I piloti della Yamaha sono stati fortunati perché hanno fatto qui un test due settimane fa, che gli è stato molto utile visto il poco tempo che abbiamo avuto sull’asciutto. Ora dobbiamo lavorare tanto perché dobbiamo cercare il giusto compromesso per essere più vicino possibile a loro in gara”. Per onestà intellettuale bisogna dire che a Le Mans c’era anche la Honda che però decise di non scendere in pista vista la pioggia per non sprecare il bonus di test privati.

Infine Marc Marquez ha parlato degli eventuali problemi da affrontare con le gomme: “La gomma anteriore è quasi la stessa per tutti, al posteriore, invece, ci sono scelte differenti. Domani la temperatura potrebbe salire, quindi vediamo che succede. Devo capire cosa è successo e trovare il miglior compromesso. Il warm-up sarà utile a capire meglio la moto per trovare il passo. Alla fine anche io sono umano e ho bisogno di qualche giro per trovare il ritmo”. Insomma lo spagnolo non sembra tanto convinto di avere il giusto set-up per battagliare con le Yamaha.

Antonio Russo