Toto Wolff: “Sainz in Mercedes? Magari!”

Carlos Sainz (©Getty Images)

Dopo le voci di un 2018 color Mercedes di Fernando Alonso e Sebastian Vettel, è arrivato il tempo di Carlos Sainz. Ma se i primi due nomi sono usciti dalle menti dei giornalisti, quello dell’iberico è stato pronunciato dallo stesso Toto Wolff.

Il direttore generale del team di Stoccarda ha ammesso di aver contatto il driver Toro Rosso al momento dell’abbandono improvviso di Nico Rosberg e di non averlo ancora cancellato dalla lista dei papabili. “In effetti ho subito pensato a lui l’inverno scorso. E’ pronto e poi la sua famiglia mi piace molto”. Ha rivelato al Mundo Deportivo. “A mio avviso possiede tutte le caratteristiche che deve avere un pilota: è moderno, bello, intelligente e veloce. Purtroppo è sotto contratto Red Bull e di solito loro fanno di tutto per tenersi i più talentuosi e controllarne il destino. Per cui bisogna fare i conti con questa situazione”.

Concorde con il parere dell’austriaco il connazionale e talent scout della scuderia energetica Helmut Marko. ” E’ passato dall’essere un junior ad essere un pilota di F1. Tuttavia potrebbe crescere meglio se non avesse sempre la protezione del papà ai box”.  Ha affermato a El Confidencial. “E’ vero che ha il piede pesante, ma dovrebbe migliorare in fatto di costanza. In Bahrain, ad esempio, ha commesso un errore stupido, comunque è giovane, e può ancora imparare. Deve solo diventare più paziente”.

Interrogato sulla possibilità di vedere il madrileno al posto di Max Verstappen o Daniel Ricciardo, l’ex corridore di Graz ha detto: “Solitamente parliamo delle formazioni in estate. Dunque è troppo presto per sbilanciarsi. Sainz sr. lo avrebbe tanto voluto in Ferrari, però per ora non abbiamo ricevuto alcuna chiamata da parte del Cavallino. Credo che Carlos debba concentrarsi sul presente per fare il meglio possibile e progredire. In questo modo potremmo benissimo promuoverlo a riserva Red Bull”.

Chiara Rainis