MotoGP, Andrea Iannone cerca il riscatto a Le Mans

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone non ha avuto l’inizio di campionato MotoGP 2017 che si aspettava. Sperava di potersela giocare con i primi, invece ha raccolto tre zeri e un solo piazzamento a punti.

Dopo quattro gare del Mondiale, il pilota di Vasto si ritrova con soli 9 punti conquistati (ad Austin). Sono stati ben due le cadute con ritiro, in Qatar e a Jerez. In Argentina, invece, è giunto solo 16° a causa sia del ride-through dovuto alla presunta partenza anticipata e sia del contatto con Jorge Lorenzo nelle fasi immediatamente successive allo start. Un avvio di stagione pesantemente negativo, sia per lui che per la Suzuki. Anche nell’altra parte del box non si ride affatto, viste le difficoltà dell’esordiente Alex Rins, assente per infortunio in Spagna e anche in questo weekend a Le Mans.

MotoGP, Andrea Iannone vuole fare bene a Le Mans

Andrea Iannone cerca il riscatto in Francia. Il suo campionato non può continuare sulla stessa linea vista finora. E’ un pilota che vale molto di più e anche la Suzuki sicuramente non è così poco competitiva. Probabilmente va solo trovata la chiave per far filare tutto liscio. Il potenziale c’è, però serve una svolta adesso. Il team Ecstar lavora intensamente e a Le Mans si attende delle risposte.

Intanto Iannone tramite il sito ufficiale Suzuki ha rilasciato le seguenti dichiarazioni riguardanti il Gran Premio di Francia 2017 MotoGP: “Le Mans è un circuito che mi piace, quindi spero di divertirmi e che soprattutto saremo in grado di essere competitivi sin dall’inizio. Sarà importante per noi ottenere punti. La scorsa settimana a Jerez abbiamo fatto un lavoro molto intenso, ho testato molte cose sulla GSX-RR. Questo ci ha dato una direzione importante su cui possiamo lavorare. Speriamo che questo ci aiuterà anche a realizzare una buona messa a punto a Le Mans, una pista stretta con molti stop&go”.

Nel test post-gara di Jerez in casa Suzuki si è forse trovata una soluzione ai problemi avuti finora. Sulla GSX-RR c’era un problema importante per quanto riguarda l’accelerazione. Ma in generale il feeling con la moto non è ancora ideale per Iannone, che deve adattarsi alla Suzuki dopo gli anni passati in Ducati.

MotoGP, Sylvain Guintoli carico per Le Mans

A sostituire Alex Rins a Le Mans ci sarà Sylvain Guintoli, pilota francese che corre per la Suzuki nel campionato Superbike britannico (BSB). E’ dal 2011 che non corre in MotoGP e dunque per lui questa è un’occasione interessante.

Il 34enne ex campione del mondo WSBK si è così espresso sul suo ritorno: “Il test a Jerez la scorsa settimana è stato molto positivo per me, soprattutto il secondo giorno. Sono migliorato sul ritmo e sono contento di questo. Ho una migliore comprensione della moto e dei pneumatici. Anche la connessione che abbiamo creato con la squadra è molto positiva. Abbiamo condiviso un sacco di informazioni e la sensazione è molto buona. Sono veramente in attesa di Le Mans. I test hanno levato una parte della mia apprensione e mi sento più sicuro, quindi non vedo l’ora di incontrare tutti i tifosi francesi e godere di questa esperienza straordinaria”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)