Alonso a lezione di IndyCar: “Sarò pronto per la gara”

photo Twitter

Nella seconda giornata di prove libere della IndyCar Fernando Alonso si dimostra il pilota più prolifico con un totale di 117 giri. Al volante della sua McLaren Honda del team Andretti ha raggiunto una velocità massima di 355,71 km/h, conquistando il 24° posto su 32 vetture.

Il pilota spagnolo non si è migliorato rispetto al giorno prima, causa un aumento del traffico e della temperatura sull’Ovale di Indianapolis. Il lato positivo è che sta familiarizzando con le scie e i sorpassi. Nella seconda sessione di libere ha predominato Will Power con una velocità media di 361.55 km/h. Anche mercoledì proseguirà l’attività in pista con sei ore di prove (dalle 18:00 alle 00:00 ora italiana). Sabato è prevista la prima sessione di qualifiche, domenica 28 maggio la tanto attesa 500 Miglia di Indianapolis.

“Ho compiuto molti giri e ho imparato molte cose, come girare in mezzo al traffico, che sarà importante per migliorare domani. E’ quello che mi aspettavo, quindi mi sento bene”, ha spiegato Fernando Alonso dopo il day-2. “Ovviamente è molto importante stare vicino alla macchina davanti a te per ottenere un guadagno sulla riga successiva. Sono nella migliore squadra per questo, i miei colleghi mi hanno dato un aiuto straordinario, insegnandomi a lottare”.

Con grande umiltà il pilota di Formula 1 sta imparando dagli altri, prima di poter sguinzagliare il suo istinto. “E’ il mio primo apprendimento qui, ho visto quello che hanno fatto, come attaccano alla curva successiva, come si preparano i sorpassi. Questo richiede un impegno di 24 ore – ha sottolineato il driver McLaren – ed è quanto sto facendo, studiando i dati, guardando video di altri, lavorando al simulatore al mattino e in pista di sera. Penso di essere pronto per la qualifiche e la gara”.