F1, Sebastian Vettel: “Non so cosa accadrà nel 2018”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel vuole tentare la grande impresa, vincere sulla stessa monoposto del suo idolo Michael Schumacher. Non ci sono altre distrazioni per adesso, nè dal mercato piloti. Almeno fino a quando i giochi non saranno quasi finiti. Ma sembra difficile pensare che il tedesco pensi di andar via con una monoposto finalmente competitiva e in grado di lottare per il titolo mondiale di F1.

Il contratto di Seb scade a fine campionato, ma entro l’estate pare quasi certo il rinnovo. Salvo colpi di mercato a sorpresa. Perchè l’obiettivo non è solo avere un pilota di qualità, ma anche (e soprattutto) sminuire le capacità degli avversari. A lasciare un velo di suspanse sono però le dichiarazioni vaghe dei diretti interessati.

“E’ la prima volta che mi trovo in questa situazione in cui non so davvero che cosa accadrà l’anno prossimo. Ma non sono troppo preoccupato”, ha detto il pilota di Heppenheim. Piuttosto che la sua firma sulla carta, ciò che realmente interessa ora a Sebastian è la sua lotta con la Mercedes. “Sono molto concentrato su quello che sta accadendo… Ci sono altre persone del team che hanno un contratto per il prossimo anno, ma non sono preoccupato. Siamo totalmente concentrati su quest’anno, cercando di migliorare la vettura che abbiamo e combattiamo con la Mercedes”.

Alla vigilia del GP di Spagna Maurizio Arrivabene ha cercato di mettere un argine alla voci di mercato. “Ho grande rispetto per Niki, ma se mettiamo su carta tutte le dichiarazioni degli ultimi due o tre anni, alcune cose sono vere e alcuni sono solo per creare un po’ di rumore. Se l’obiettivo era di creare una certa delusione tra noi e il nostro pilota, l’obiettivo non è riuscito”. Ma mentre Vettel è occupato con altre questioni più importanti, la soap opera continuerà fino al momento degli annunci ufficiali.