Nicky Hayden
Nicky Hayden (©Getty Images)

La MotoGP e la Superbike sono due mondi molto diversi. E, bisogna ammetterlo, spesso della SBK si parla come di un campionato di Serie B rispetto alla classe regina del Motomondiale. Nonostante lo spettacolo spesso regalato, non gode di abbastanza considerazione.

In questi anni è capitato più volte che qualche pilota passasse da una categoria all’altra. Qualcuno è riuscito effettivamente a fare la differenza, qualcun altro è rimasto anonimo. Spesso si dice che il livello dei rider del Mondiale delle derivate di serie sia inferiore rispetto a quello presente in MotoGP; che chi vince in SBK poi non riesce ad essere altrettanto competitivo nella top class. Sicuramente bisogna considerare che il materiale a disposizione fa la differenza e chi veniva dalla Superbike raramente ha avuto mezzi top. Chi ha fatto il percorso inverso ce l’ha avuta più facile, ma senza mezzi competitivi neppure lì ha potuto incidere.

Chaz Davies e Nicky Hayden su MotoGP e SBK

Chaz Davies, una delle delle stelle Superbike con un passato non brillante nel Motomondiale, ha risposto a motorsport-total.com sul tema riguardante le differenze tra i piloti delle due diverse categorie: “Spesso gli ex piloti MotoGP hanno avuto problemi in SBK e viceversa. Ci sono molti fattori che determinano un risultato. La moto, la squadra, l’atteggiamento mentale del conducente, le gomme, ecc. Se un pilota ha avuto successo in MotoGP, non necessariamente ce l’ha pure in SBK se non ha un buon pacchetto. Io in MotoGP non ho trovato una buona situazione”.

Sicuramente fa la differenza capitare in un team con determinate risorse e con una moto competitiva. Anche un pilota fortissimo su una moto lenta non può fare miracoli. Ovviamente c’è chi riesce a metterci del suo e guidare sopra le difficoltà, ma non esprimerà mai il proprio completo potenziale. Il punto è che i posti migliori sono pochi e dunque per uno che viene dalla SBK è complicato assicurarselo, ci sono altri colleghi che se li contendono da più tempo.

Anche Nicky Hayden, campione 2006 in MotoGP e dall’anno scorso in SBK, si è espresso sull’argomento: “Molto dipende dal materiale, per me non c’è grande differenza tra i diversi rider. Un buon pilota può essere veloce in entrambe le categorie. I piloti MotoGP sono più forti in frenata rispetto a quelli SBK. Ma qui sappiamo gestire bene una moto irrequieta. Devo dire che comunque i top rider della MotoGP sono molto speciali. Sono convinto che Marquez e Vinales dopo mezza giornata qui sarebbero già in vetta”.