Jorge Lorenzo: “Non pensavo di superare tutti quei piloti”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo è finalmente tornato l’animale da gara che tutti conoscevano ai tempi della Yamaha. A Jerez, infatti, è arrivato un importante 3° posto, che dà morale per il futuro. Il pilota spagnolo in questo primo scorcio di stagione, sinora, aveva portato a casa solo un 11° posto, un ritiro e un 9° posto. Ora però sembra essere ritornato il sorriso dalle parti di Borgo Panigale e Jorge Lorenzo sembra riuscire finalmente a guidare la GP 17 come avrebbe sempre voluto.

Come riportato da “Speedweek”, Jorge Lorenzo è ritornato a parlare della gara in Texas: “Ad Austin abbiamo sofferto molto, non ce lo aspettavamo, ma senza le alette abbiamo avuto grandi difficoltà. Tutti i piloti Ducati erano lontani da Yamaha e Honda. Più chilometri faccio con questa moto, più imparo”.

Lorenzo sorpreso del ritmo di Jerez

Lo spagnolo ha poi proseguito: “In Texas ho avuto grossi problemi in frenata, ma sono andato sempre meglio. In Q1 ho spinto un po’ di più con le gomme nuove e sono stato più aggressivo. Alla fine è arrivato il tempo sul giro. Allora in Q2 ho spinto ancora di più. Fortunatamente è arrivato il 6° posto. In gara non avevo abbastanza esperienza con le gomme usate e Dovizioso e Petrucci alla fine sono andati meglio”.

Poi Jorge Lorenzo ha parlato dell’ultimo appuntamento a Jerez: “In Spagna, che è una buona pista per me mi sono sentito in grado di spingere sin dal venerdì. Ogni sessione riuscivo a migliorare. A Jerez le cose stavano andando meglio del previsto perché il passo di gara era abbastanza basso. Non pensavo di riuscire a superare così tanti piloti”. Insomma a quanto pare lo spagnolo non sembra ancora convinto di poter essere pienamente competitivo con questa Ducati, anche se è fiducioso per il futuro.

Antonio Russo