McLaren ko, Alonso va a giocare a tennis

Fernando Alonso (©Fernando Alonso Instagram)

Fermo in centro pista con la sua McLaren in una nuvola di fumo causata dall’ennesimo motore Honda arrosto dopo aver effettuato appena una manciata di curve, Fernando Alonso ha cercato di calmare la propria rabbia in una maniera alquanto originale. Dopo aver preso gli applausi del suo pubblico di casa, lo spagnolo si è infilato nel motorhome di Woking, e mentre i colleghi disputavano la prima sessione di prove libere, lui in borghese, lasciava il circuito del Montmelo in compagnia del suo preparatore Edoardo Bendinelli, per recarsi in un campo da tennis poco distante.

“Per tenere il corpo attivo”. Motivava il campione di Oviedo in una foto pubblicata su Instagram che lo ritrae con racchetta per il padel tennis in mano e dietro il fisio armato di palline.

“Di ritorno in circuito. 1h15 di sport questa mattina, per compensare la mancanza di giri ed essere sempre al top e pronto”. La frase ironica a commento della seconda immagine postata sui social in cui appare sorridente con l’occhiale scuro nell’hospitality attorniato da allegri pupazzetti.

“Al primo cambio di direzione ho bloccato tutte e quattro le ruote. Poi abbiamo scoperto che il propulsore aveva un buco. Ecco perché ho perso tanto olio.  Il mio weekend è cominciato da metà del secondo turno”. Ha invece dichiarato ai media a giornata finita. “Se non altro ho potuto rodare la nuova power unit e ottimizzare l’assetto, ma altresì verificare il funzionamento degli aggiornamenti. Abbiamo raccolto varie informazioni, per cui domani mi aspetto maggiore tranquillità. E soprattutto spero di poter capire di più le gomme, visto che oggi non è stato possibile. L’obiettivo resta avvicinarsi al Q3 e in gara entrare nei dieci”.

Infine sul suo pomeriggio Fernando Alonso ha ammesso: “A livello di potenza è stato fatto un progresso, ma meno di quanto avrei voluto, almeno con la mescola più morbida. Sulla distanza invece ho notato che siamo sullo stesso piano dei nostri attuali rivali. Direi quindi che ho concluso dove pensavo”.

Va precisato che il due volte iridato ha terminato in un’ultima piazza a 3″2 da Lewis Hamilton.

Chiara Rainis