Lewis Hamilton: “In Spagna sarà un’altra storia”

Lewis Hamilton (©Getty Images)

In Russia Lewis Hamilton non si è certo coperto d’onore. Stranamente insipido e incapace di pungere come invece sua consuetudine l’inglese della Mercedes si era dovuto accontentare di una quarta piazza conclusiva al termine di un weekend mai davvero tranquillo. Così, ora, approdato in Spagna per la prima gara europea della stagione, e sostenuti dagli aggiornamenti, oltre che da una nuova livrea il #44 punta a riprendersi lo scettro.

“Purtroppo a Sochi non hanno funzionato diverse cose. Ma qui andrà diversamente”. Ha confidato sicuro in conferenza stampa. “Nello scorso appuntamento ho preso la strada sbagliata e anche le gomme non hanno risposto a dovere. Non sono mai riuscito a farle arrivare nella finestra ottimale. Ad ogni modo quanto raccolto da Valtteri Bottas è stato ottimo per il team. Sincermanete la su vittoria non mi ha sorpreso. Già ad inizio stagione avevo detto che sarebbe stato subito in grado di lottare per il titolo”.

Quindi su Max Verstappen presente con lui davanti ai media, il britannico si è spinto in un elogio: “Sta facendo cose incredibili. E sono convinto che avrà un grande futuro davanti a sé”.

Intanto mentre il tre volte iridato si prepara ad affrontare il Montmelo il suo ex collega di team Nico Rosberg, ora pensionato, ha voluto dedicargli un pensiero. “Per batterlo lo scorso anno ho dovuto sfoderare tutta la mia determinazione, non accettando compromessi”. Le sue parole riportate da F1i.com. “Era la mia unica chance di centrare l’obiettivo e ce l’ho fatta. Lewis ha sicuramente più talento di me ed è stato un grande avversario. Adesso mi aspetto un rapporto con lui più tranquillo. Negli ultimi cinque mesi, ossia dal mio ritiro, è passata tanta acqua sotto i ponti. Non vedo ragione per cui non si possa tornare ad essere amici come succedeva quando ci battevamo nei kart”. Ha sottolineato il campione 2016.